Carrello della spesa, perchè ora dobbiamo avere paura

Fare la spesa al supermercato costerà sempre di più. L’inflazione cresce in maniera incredibile anche su base mensile.

Negli ultimi 36 anni gli italiani non avevano mai pagato così cara la spesa al supermercato. A confermalo sono i dati ISTAT che certificano un’inflazione galoppante anche nel mese di maggio come si legge in una nota pubblicata proprio dall’Istituto nazionale di statistica: “A maggio, dopo il rallentamento di aprile, l’inflazione torna ad accelerare salendo a un livello che non si registrava da marzo 1986. Gli elevati aumenti dei prezzi dei beni energetici continuano a essere il traino dell’inflazione e le loro conseguenze si propagano sempre più agli altri comparti merceologici, i cui accresciuti costi di produzione si riverberano sulla fase finale della commercializzazione”.

Bonus 200 non basta

 

Cosa è l’inflazione?

L’inflazione si ha quando c’è un incremento dei prezzi che riduce nel tempo il valore della moneta a disposizione. Nel calcolo dell’inflazione si tiene conto di tutti i beni e servizi consumati dalle famiglie, fra i quali figurano:

  • generi di uso quotidiano (alimentari, giornali, benzina)
  • beni durevoli (abbigliamento, computer, lavatrici)
  • servizi

Quali sono le cause inflazione?

A far aumentare l’inflazione è la crescita del costo dell’energia che pesa in maniera decisiva sulle materie prime. La guerra tra Russia e Ucraina pesa sulle tasche delle famiglie italiane che devono fronteggiare ad un rincaro per fare la spesa mai visto finora. Le aziende sono costrette ad aumentare il prezzo finale perchè la materia prima è diventata più cara.