Bonus 200 euro, mancano pochi giorni. Quando arrivano davvero, data per data

Mancano ormai pochi giorni all’arrivo del bonus 200 euro. Ecco le informazioni utili su quando arriverà, data per data

Finalmente sta arrivando il momento del bonus 200 euro. Per rispondere alla grave crisi dei prezzi causato dagli aumenti di materie prime, energia e carburanti, il governo ha infatti deciso di stanziare un sostegno economico per milioni di italiani, in modo da aiutarli ad affrontare le spese quotidiane.

(Pixabay)

Tuttavia, non a tutti i cittadini conoscono nel dettaglio le caratteristiche del suddetto bonus e quali saranno le modalità di erogazione. In questo articolo, quindi, ti spieghiamo tutte le informazioni utili sul bonus 200 euro. Ecco quando arriverà, data per data.

Ecco quando arriverà il bonus 200 euro

Il bonus 200 è un sostegno economico pensato per lavoratori dipendenti, autonomi, stagionali e domestici, pensionati, disoccupati e percettori del reddito di cittadinanza che possiedono un reddito inferiore ai 35mila euro. Nel mese di luglio, infatti, verrà erogato il sostegno per la maggior parte dei lavoratori. Ma ecco le altre tempistiche e le modalità di erogazione.

Per quanto riguarda i pensionati, il 31 marzo 2022 Poste Italiane ha comunicato il ripristino del normale calendario di pagamento che partirà dal primo giorno del mese. Dunque, per questa categoria sarà possibile ritirare il bonus 200 euro presso uno sportello Postamat già dal primo luglio. Coloro che, invece, ritirano la pensione dallo sportello dovranno rispettare la turnazione alfabetica prevista.

I disoccupati, invece, come chi riceve il reddito di cittadinanza o un assegno di disoccupazione (Dis-Coll, Naspi, ecc.) vedranno erogato il proprio beneficio tramite l’Inps sempre nel mese di luglio. Stesso discorso per coloro che ricevono il Reddito di Cittadinanza. Ad oggi non è ancora stata resa nota la data ufficiale, ma è possibile che il bonus verrà erogato con il primo pagamento utile di luglio.

(Ansa)

Per quanto riguarda, invece, i lavoratori il pagamento del bonus 200 euro sarà diverso. In particolare, sarà il datore di lavoro ad effettuare il pagamento direttamente sulla busta paga del lavoratore, per poi ricevere il ristoro da parte dello Stato nel primo pagamento fiscale.

I lavoratori domestici, come badanti e colf riceveranno il pagamento del bonus direttamente dall’Inps. Si pensa che l’importo sarà erogato nello stesso modo in cui è stato pagato il bonus emergenza Covid. Infine, ad oggi non è ancora stato deciso cosa dovranno fare i lavoratori autonomi per ricevere il sostegno economico.