Bollette, arriva lo sconto speciale per 12 mesi

Gli italiani hanno a disposizione molti strumenti per combattere il caro bollette, anche se non ne sono a conoscenza. Ecco un bonus poco conosciuto che potrebbe permettervi di risparmiare moltissimo.

L’ordinamento italiano prevede un gran numero di bonus per aiutare i cittadini in difficoltà. Questi bonus sono talmente tanti e talmente poco discussi che per una buona parte è anche difficile venirne a conoscenza.

Per il periodo che stiamo vivendo adesso, con i caro bollette che pende come una spada di Damocle su tutti noi, è bene conosce tutti i modi possibile per contrastare questo problema, facendoci aiutare dai bonus statali. Ad accompagnare il bonus bollette e il bonus per disagio sociale, due dei principali strumenti delle famiglie meno fortunate per risparmiare sulle bollette di luce e gas, c’è anche il bonus per disagio fisico. Una delle cose che salta meno all’occhio parlando di questi bonus è che sono cumulabili tra loro.

In particolare il bonus per disagio economico e il bonus per disagio fisico possono essere richiesti contemporaneamente da una famiglia che si trova nella condizione di poterli richiedere. Al netto di questo, si tratta di una eventualità particolarmente sfortunata. Il bonus per disagio economico si può richiedere se la famiglia si trova in una situazione economica particolarmente svantaggiosa, a questo, per poter accedere al bonus per disagio fisico, si aggiunge che all’interno della famiglia ci sia anche una persona in gravi condizioni di salute che abbia bisogno di apparecchiatura mediche che consumano molta energia. In questo caso si può richiedere il bonus per disagio fisico.

Presentata la domanda e ottenuto il riconoscimento del bonus per disagio fisico, l’importo è definito da Arera in relazione al tipo di macchinario medico utilizzato, al tempo di utilizzo giornaliero e alla gravità del disagio fisico. Il bonus mensile può andare quindi da 90 euro a 277 euro secondo una precisa tabella reperibile sul sito di Arera nella sezione dedicata. Per compilare la domanda ad hoc per ottenere il bonus occorrono alcuni documenti per verificare di poter ottenere il bonus per disagio fisico:

  • Un certificato ASL che attesti: La situazione di grave condizione di salute, la necessità dell’utilizzo di apparecchiature mediche per il supporto vitale, il tipo di apparecchiature e le ore di utilizzo giornaliero, l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata;
  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente e del malato, quando non sono la stessa persona;
  • Modulo B compilato;
  • Le informazioni richieste della bolletta della luce, in particolare il codice POD e la potenza impegnata o disponibile della fattura.