Bonus 200 euro, ecco finalmente la procedura corretta per fare domanda all’INPS

Previsto a breve l’arrivo del bonus 200 euro. Se non sai come fare, ecco la procedura corretta per fare domanda all’Inps

Il mese di luglio sarà il mese del bonus 200 euro. Si tratta di una misura economica particolarmente attesa dagli italiani, in quanto darà una grossa mano ad affrontare questo periodo particolarmente difficile a causa dell’inflazione e del conseguente aumento dei prezzi di carburante, energia e materie prime.

(Pixabay)

Saranno oltre 30 milioni gli italiani che riceveranno il tanto atteso bonus di 200 euro. Il sostegno verrà erogato, infatti, alla maggior parte delle categorie lavorative e non; dunque è importante sapere come accedere al sostegno. Se non sai come fare, ecco la procedura corretta per fare domanda all’Inps.

Ecco la procedura corretta da fare all’Inps per ricevere il bonus 200 euro

A seguito dell’imminente erogazione del sostegno economico, l’Inps ha reso attivo il servizio online utile alla ricezione del bonus 200 euro. Potranno infatti mandare richiesta all’Istituto i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, dai lavoratori domestici e stagionali, oltre quelli a tempo determinato e intermittenti. Potranno inoltre farlo gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo, incaricati alle vendite a domicilio e, infine, i lavoratori autonomi occasionali privi di partita Iva.

I lavoratori domestici potranno usufruire del pagamento entro pochi giorni dall’invio della domanda, ovviamente a partire dal mese di luglio. Per gli altri lavoratori, invece, la data ultime per l’invio della domanda è stata fissata al 31 ottobre, con pagamento previsto per ottobre prossimo.

Sarà quindi possibile fare richiesta per la ricezione del bonus 200 euro direttamente tramite il sito dell’Inps., collegandosi sul sito web ufficiale. Dopo essersi recati al portale, è necessario andare su “Prestazioni e servizi”, in alto a sinistra della pagina interessata. Successivamente, è necessario andare su “Servizi” e attendere che si apri il menù a tendina.

Fatto questo, è necessario recarsi ai servizi classificati con la lettera “P”, per poi andare fino al “punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”. Sarà questo il momento in cui potrete effettuare l’identificazione personale, tramite Spid, CNS o CIE e proseguire. Infine, dovrete andare sulla categoria di appartenenza lavorativa per cui farete domanda di ricezione del bonus 200 euro.