Bonus ad ottobre, chi potrà avere 200 euro

Ecco chi e come potrà accedere e ottenere il bonus 200 euro a partire dal mese di ottobre: tutte le novità utili per fare domanda

Luglio sarà il mese de tanto atteso bonus di 200 euro. Si tratta di un sostegno economico una tantum erogato dallo Stato per dare alle famiglie italiane un’ulteriore “potenza di fuoco” che permetta loro di affrontare con minore preoccupazione le spese dovute alle bollette e ad altre voci di spesa.

(Pixabay)

Con l’arrivo dell’inflazione e la crescita dei prezzi di carburante, energia e materie prime, infatti, le famiglie italiane stanno assistendo ad una sempre maggiore perdita del potere d’acquisto. Proprio per questo il governo guidato da Mario Draghi ha pensato di erogare un bonus di 200 euro: ecco coloro che potranno accedervi ad ottobre.

Bonus 200 euro ad ottobre

L’esecutivo guidato da Mario Draghi ha voluto istituire un bonus di 200 euro pensato per milioni di italiani. Il bonus una tantum rivolto alle famiglie sotto alla soglia reddituale di 35000 euro, verrà erogato a lavoratori dipendenti, autonomi, stagionali e domestici, oltre a disoccupati, pensionati e percettori del Reddito di Cittadinanza.

Già da luglio, la maggior parte di queste categorie lavorative vedranno arrivare il bonus economico (i pensionati nel cedolino pensione, i percettori del Reddito di Cittadinanza sulla rispettiva card e i lavoratori sulla propria busta paga), mentre altre dovranno aspettare un po’ più di tempo.

L’Inps, infatti, ha diramato le modalità con cui fare domanda per il bonus 200 euro rivolto ai lavoratori autonomi occasionali (quelli senza partita IVA). L’indennità definita dal comma 15 art.32 del decreto Aiuti verrà riconosciuta in maniera non automatica e solo dopo aver inviato la documentazione prevista.

(Pixabay)

I requisiti definiti dall’arti 32 per ottenere il bonus sono stati definiti. Il lavoratore interessato, nel periodo dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021:

  • Non deve essere iscritto ad altre forme previdenziali obbligatorie
  • Non deve avere partita Iva;
  • Deve risultare essere iscritto entro il 18 maggio 2022 alla Gestione Separata INPS;
  • È titolare di contratti autonomi occasionali di cui all’articolo 2222 del Codice civile

La domanda necessaria alla ricezione del bonus di 200 euro per i lavoratori autonomi occasionali può essere inviata tramite contact Center Multicanale o in via telematica.

Nel primo caso è possibile telefonare al numero verde 803164 da rete fissa o allo 06164164 da rete mobile; nel secondo caso, invece, si può fare accesso tramite SPID, CIE o CNS. È possibile, inoltre, rivolgersi al Patronato.