Assegno sociale, ecco tutte le date dei pagamenti

Quando arriva il pagamento di luglio dell’assegno sociale? Una domanda che si stanno facendo molti disoccupati a cui viene dato un assegno di disoccupazione e su cui, ricordiamo, viene applicato il bonus di 200 euro.

Anche per coloro che percepiscono la Naspi c’è il diritto al bonus di 200 euro. Per questo motivo la mensilità di luglio dell’assegno sociale di disoccupazione pagato dall’INPS è molto importante e molto ricco.

Il calendario dei pagamenti della Naspi è in arrivo e presto sarà disponibile sul sito dell’INPS. Purtroppo non ci sono novità particolari come si aspettavano i percettori. Questo perché, a parte il bonus di 200 euro promesso da Draghi, non ci sarà nessun’altra novità attorno all’assegno di disoccupazione. I primi accrediti di luglio dovrebbero arrivare già a metà della settimana corrente, ma per avere più informazioni in merito è meglio fare da soli.

Il pagamento della Naspi avviene sempre entro la prima metà del mese, sebbene l’accredito avvenga sempre il mese successivo a quello di competenza. A indicare un calendario sono gli stessi beneficiari dell’assegno di disoccupazione e i primi pagamenti dovrebbero arrivare già a partire da venerdì 8 luglio. Date queste premesse, va da se che non esiste una data precisa per tutta Italia unica per tutti i beneficiari. Per fare alcuni esempi, a Roma la Naspi arriva l’8 luglio, ma alcuni dovranno attendere fino all’inzio della settimana successiva quindi lunedì 11 luglio o martedì 12 luglio. L’11 luglio è la data di arrivo anche in Toscana, mentre nella provincia di Brescia l’assegno viene pagato il 12.

L’INPS ha previsto il meccanismo frazionato dell’accredito per il mese corrente. Se la domanda presentata risulta accolta e con la dicitura “pagamento in corso” il beneficiario otterrà il credito entro 15/20 giorni dall’accoglimento della richiesta. Ecco come sono frazionati i primi pagamenti dell’assegno di disoccupazione:

  • decorre tra il primo ed il 15 del mese (una prima quota verrà pagata dal giorno di decorrenza che cade in questo periodo);
  • decorre tra il 16 ed il 30 del mese (una prima quota pagata verrà pagata dal giorno di decorrenza che cade in questo).

Tutti quelli che non hanno comunicato all’INPS entro il 31 gennaio 2022 il proprio reddito percepito nell’anno del 2022 potrebbero non ricevere l’assegno di disoccupazione. La Naspi potrà tornare in corso di validità dal momento che si comunica, sempre all’INPS, il reddito relativo all’anno in corso.