Velocità limitata nella guida dell’auto. L’obbligo è dal 6 Luglio

Dallo scorso 6 luglio è entrato in vigore l’obbligo del limitatore di velocità alla guida. E’ una novità assoluta per il mondo delle auto.

Dal 6 luglio 2022 è diventato obbligatorio il limitatore di velocità per tutte le autovetture di nuova omologazione. A sancire l’entrata in vigore di tale dispositivo è il Regolamento UE 2019/2144. L’introduzione del limitatore di velocità potrà essere sicuramente uno strumento in grado di ridurre drasticamente gli incidenti stradali. Considerando che in Italia, solo nel 2021, ci sono stati 64.162 incidenti e 1.313 vittime se l’ETSC ha ragione grazie a questo nuovo sistema elettronico obbligatorio potremmo salvare non meno di 250 persone ogni anno.

Cosa è il limitatore di velocità?

Come dice il nome stesso, infatti, l’Intelligent Speed Assistance è un limitatore elettronico di velocità “intelligente”, che usa e combina tra loro molte tecnologie già presenti e ben rodate sulle auto già oggi in vendita per ottenere un solo risultato: impedire al guidatore di correre troppo quando guida e obbligarlo a rispettare i limiti di velocità, perché la velocità eccessiva è sempre la prima causa di incidente.

Come funziona limitatore velocità?

L’Intelligent Speed Assistance è un sistema elettronico che sfrutta tecnologie nate per altri scopi: le telecamere frontali e i radar delle auto a guida semi autonoma. Tramite telecamere e radar l’ISA può leggere e riconoscere la segnaletica stradale, capendo quale sia il limite di velocità in vigore su quel tratto di strada. Dopo aver capito qual è il limite di velocità vigente, il limitatore fa di tutto affinché il guidatore lo rispetti.

Per prima cosa manda un segnale acustico (simile a quello delle cinture di sicurezza). Se il guidatore ignora il segnale, ISA fa vibrare sedile, il pedale dell’acceleratore ed emette un altro segnale acustico. Se il guidatore continua a ignorare questi segnali, allora ISA riduce in autonomia la velocità dell’auto. Ma non lo fa agendo sui freni ma sul pedale dell’acceleratore, grazie a un servomotore che “spinge via” il piede del guidatore affinché la velocità scenda.

Entrata in vigore dell’ISA

Come detto sopra, ISA diventa obbligatorio per tutte le auto di nuova omologazione. Ciò vuol dire che le case automobilistiche non possono più presentare un nuovo modello di auto che non abbia l’Intelligent Speed Assistance di serie. Ma le auto attualmente in vendita possono continuare a non avere questo sistema di sicurezza.

Dal 7 luglio 2024, quando tutte le auto di nuova immatricolazione dovranno avere l’ISA. Ciò vuol dire che non sarà più possibile vendere un’auto nuova senza questo sistema