6 mila euro di bonus, la nuova idea del Governo

Importante bonus per gli chef che possono avere un importante sconto sulle tasse da pagare.

Arriva il bonus da 6.000 euro per rifare la cucina professionale. Dopo un lungo iter di 18 mesi è arrivata una buona notizia per gli chef che intendono fare un profondo restyling al loro ambiente di lavoro quotidiano. Sembrava essere finito davvero nel dimenticatoio il bonus cuochi ed invece qualche giorno fa il Mise ha provveduto alla definitiva attuazione del provvedimento. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste tale agevolazione e i requisiti per accedere ai fondi.

Cosa è il bonus cuochi 2022?

Tutti i cuochi professionisti possono ottenere un credito di imposta per l’acquisto di strumenti utili per la realizzazione delle proprie creazioni: sono ammessi, quindi, pentole, robot e altri accessori indispensabili in cucina. Si potrà richiedere il rimborso per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022.

Il bonus cuochi consente a tutti i professionisti di alberghi o ristoranti di ottenere un credito fiscale pari al 40%, con un tetto massimo di 6.000 euro, sulle spese sostenute per l’acquisto di pentole, robot, e altri macchinari o strumenti utili per la cucina.

Bonus cuochi 2022: quali sono i requisiti?

Non ci sono distinzioni tra le categorie lavorative che hanno accesso al bonus cuochi: possono ottenere il credito fiscale sia i professionisti di alberghi o ristoranti che sono titolari di Partita Iva, sia coloro che svolgono la propria attività in forma indipendente. Tuttavia, è necessario essere titolari di un contratto di lavoro posto in essere dal 1° gennaio 2021.

È inoltre indispensabile possedere la residenza in Italia o comunque risultare stabili nel nostro Paese. Non ci sono, invece, vincoli reddituali o patrimoniali per accedere al credito fiscale.

Bonus cuochi 2022: quali spese sono ammesse?

Vediamo quali sono le spese ammesse che consentono di richiedere il credito di imposta fino al 40% oltre a quelle relative a strumentazioni ed altro. Rientrano nel bonus i rimborsi sulle spese relative all’iscrizione e alla frequenza di corsi di aggiornamento professionale.

Una cosa importante da sapere è il periodo agevolabile: gli acquisti devono essere effettuati tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022. I pagamenti, inoltre, devono avvenire con mezzi tracciabili.

Per richiedere il bonus cuochi 2022 è necessario presentare l’apposita domanda online sul sito web del Mise avendo cura di allegare tutta la documentazione attestante le spese sostenute e la dichiarazione del possesso di tutti i requisiti richiesti. Alla scadenza dei termini, il Mise comunicherà la percentuale di credito di imposta