Mutui casa già saliti al 3% : che fine faranno i nostri soldi

Le famiglie italiane si ritrovano a dover far fronte a muti per la casa saliti al 3 %: ecco dove vanno a finire i nostri soldi.

La Fabi, Federazione Autonoma Bancari, ha voluto lanciare l’allarme sottolineando un dato che deve far riflettere. In particolare, gli Istituti di Credito hanno provveduto all’erogazione di oltre 30 miliardi in mutui ipotecari con un aumento relativo ai finanziamenti che con i poco più di 380 miliardi di euro riferiti al 2019, sono passati ad oltre 415 miliardi di maggio di quest’anno.

A tal proposito, il segretario della Fabi Lando Maria Sileoni ha affermato che a rimetterci saranno le famiglie che dovranno fare i conti con il caro rate causato da un aumento degli interessi registrato già al 3 per cento. Senza contare che la decisione della Banca Centrale Europea di aumentare il costo del denaro per contrastare l’inflazione non farà altro che peggiorare la situazione. Nello specifico, gli italiani dovranno affrontare costi maggiori per quanto concerne le rate dei mutui come anche l’accesso a nuovi prestiti. Il problema ancor più grave sarebbe rappresentato dal fatto che le Banche potrebbero ritrovarsi ad avere sempre meno facilità a finanziare l’acquisto di una nuova casa. Di conseguenza, quest’ultimo diventerà sempre meno conveniente a causa di rate alte e finanziamenti poco vantaggiosi.

Tutto questo non fa altro che invertire la rotta di questi ultimi anni. Nel 2018, ad esempio, i tassi sui mutui si attestavano in media sul 2,26 per cento per poi calare ulteriormente nel 2019, nel 2020 e 2021 con rispettivamente l’1,88%, l’1,69% e, infine, l’1,59%. La crescita della domanda di credito da parte delle famiglie, tra l’altro, è stato favorito anche da una BCE decisamente più conciliante. Non a caso, nel 2021 si è registrato un vero e proprio boom per quanto concerne la crescita dei finanziamenti concessi ai privati. L’attuale situazione sembra molto diversa da quella degli anni passati e questo non fa altro che pesare sul Prodotto Interno Lordo. Nei prossimi mesi infatti potrebbe venire meno a causa di una situazione di instabilità generale che non fa altro che pesare sugli italiani che in ogni caso si trovano a dover fare i conti anche con un aumento generalizzato die beni di prima necessità.