Viaggiare con un euro al giorno, così il Governo abbatte il caro carburanti

Ecco una delle soluzioni lanciate dal governo con l’intento di abbattere il caro carburanti e viaggiare con un euro al giorno

La crisi socioeconomica globale, purtroppo, non accenna ad arrestarsi. Gli strascichi della pandemia da Covid 19 hanno iniziato a farsi sentire (a livello economico) già verso la fine del 2021, mentre la guerra in Ucraina scatenata dalla Russia ha peggiorato ulteriormente la situazione.

(RawPixels)

L’Europa è stata infatti travolta da una preoccupante inflazione, la quale ha interessato particolarmente l’Italia. L’aumento vertiginoso dei prezzi, in particolare di benzina, diesel e gpl, ha messo in difficoltà gli italiani e ora lo Stato vuole intervenire. Ecco, infatti, una delle soluzioni lanciate dal governo con l’intento di abbattere il caro carburanti e viaggiare con un euro al giorno.

Bonus trasporti 2022, ecco come il Governo vuole abbattere il caro carburanti

Il governo ha stanziato un bonus trasporti 2022, finanziandolo con circa 79 milioni di euro, che fornirà un prezioso aiuto a molti cittadini italiani che intendono risparmiare sui carburanti. Il bonus consiste in un buono per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico (anche ferroviario), locale regionale, interregionale e nazionale.

Il bonus consiste in un voucher con un importo massimo di 60€ utile a ricoprire il totale, o una parte, della pesa prevista per l’abbonamento. La restante parte non coperta dal bonus, per via di un costo maggiore rispetto ai 60€ previsti dal voucher, dovrà essere quindi pagata dal cittadino. Nel caso, dunque, di un abbonamento di 90€, rimarrebbero da pagare solo 30€ in un mese, per una spesa di solo 1€ al giorno. Tuttavia, sarà comunque possibile ricorrere alla detrazione fiscale del 19% prevista per il trasporto pubblico.

ANSA/JESSICA PASQUALON/ TORINO

Come per la maggior parte dei bonus e incentivi previsti, anche per il bonus trasporti 2022 sono previste delle procedure utili a richiedere l’incentivo. il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha infatti pubblicato il decreto che rende pubbliche le modalità di accesso.

Chi può accedere a bonus trasporti 2022 e come fare domanda

Possono accedere al bonus trasporti tutti quei cittadini che, durante il 2021, hanno dichiarato un reddito ai fini Irpef per un massimo di 35.000€. L’acquisto dell’abbonamento dovrà essere effettuato entro il 31 dicembre 2022. È possibile fare un solo acquisto e saranno esclusi tutti quegli abbonamenti che includono servizi premium, di prima classe, executive, club executive, working area, business salottino, salotto, ecc.

Per accedere all’incentivo è necessario registrarsi al portale www.bonustrasporti.lavoro.gov.it, disponibile solo a partire da settembre 2021. Sarà quindi necessario autenticarsi con identità digitale SPID o CIE, inserendo poi le dichiarazioni sostitutive di autocertificazione richieste ai fini dell’erogazione del voucher.