Mille euro e tredicesima per tutti. Cosa può accadere dopo il 25 settembre

Ci sono importanti cambiamenti che possono accadere dopo il 25 settembre: mille euro e tredicesima per tutti, ecco cosa devi sapere al riguardo.

La caduta anticipata del Governo di Mario Draghi ha dato avvio alla campagna elettorale. Le elezioni si terranno il 25 settembre e sarà una data che potrebbe condurre ad importanti cambiamenti.

In occasione della campagna elettorale, le forze politiche anno inevitabilmente cominciato la guerra all’ultimo volo, in primis, Forza Italia con una proposta da parte del leader Silvio Berlusconi che ha fatto molto discutere.  Nello specifico, l’ex premier ha reso nota la volontà di voler aumentare le pensioni minime a mille euro. Questa proposta ha però suscitato la reazione delle varie forze in campo che difatti hanno sottolineato la difficile attuabilità della misura. Di conseguenza, può essere utile capire se la trovata propagandistica di Berlusconi possa essere messa in atto nella realtà. Ebbene, l’aumento delle pensioni a mille euro comporterebbe un costo pari a oltre 10 miliardi di euro. Se a queste poi si aggiungono anche gli assegni sociali e le pensioni di invalidità, il costo aumenterebbe fino a 9 miliardi. In totale dunque stiamo parlando di una manovra che si aggirerebbe intorno ai 18 miliardi euro.

Alla luce di questi dati, va detto che si tratta sicuramente di una proposta che difficilmente potrà essere attuata a causa dell’ingente capitale richiesto. Quel che è certo è che i pensionati come in ogni campagna elettorale risultano rientrare sempre in quel bacino di voti appetibili per le forze politiche. Queste difatti stanno facendo della questione relativa alle pensioni un punto fermo del loro programma. L’intento è quello di accaparrarsi il voto dei pensionati ai quali infatti lo stesso ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha deciso di rivolgersi in primis con la predetta proposta. Non resta dunque che attendere il prossimo 25 settembre per capire quale sarà stata la decisione dei milioni di lavoratori e pensionati italiani. Quel che è certo è che in base a quale sarà la scelta del popolo si avranno determinati cambiamenti in merito alle pensioni e dunque è importante fare attenzione a quali sono i programmi proposti dalle varie forze politiche.