Buoni spesa fino a 600 euro, come puoi ottenerli

Arrivano degli aiuti da spendere al supermercato. Ecco cosa sono i buoni spesa fino a 600 euro e come puoi ottenerli

Continua la situazione economica particolarmente difficile per i cittadini italiani. Dopo gli strascichi della pandemia e la guerra in Ucraina, nel Paese si è abbattuta una seria inflazione che ha provocato un repentino aumento dei prezzi dell’energia, del carburante e delle materie prime.

(Wikimedia)

Si tratta di un fenomeno che possiamo ormai osservare ogni volta che intendiamo fare un acquisto (anche un caffè al bar) o, ancora peggio, quando decidiamo di riempire il carrello. Tuttavia, arrivano degli aiuti da spendere al supermercato. Ecco cosa sono i buoni spesa fino a 600 euro e come puoi ottenerli.

Ecco come ottenere i buoni spesa di 600 euro

Già nel 2020, il governo (in quel periodo guidato da Giuseppe Conte) aveva deciso di stanziare dei buoni spesa per rilanciare l’economia pesantemente affaticata dal Covid. Nel 2021, grazie al decreto sostegni-bis, il governo Draghi ha deciso di prorogare i buoni spesa, dando un ulteriore aiuto ai cittadini alle prese con l’inflazione.

Con la legge 23 luglio del 2021, inoltre, l’attuale esecutivo ha voluto introdurre delle novità al provvedimento de 2020. Verrà infatti aumentata la velocità con cui vengono effettuati i pagamenti e, inoltre, grazie ai buoni ci sarà la possibilità di pagare gli affitti e le bollette.

(Ansa)

Dunque, gli aiuti economici introdotti nel 2020 continueranno ad esserci in una forma “migliorata”, in quanto permetteranno ai cittadini di affrontare spese diverse da quelle riferite ai beni di prima necessità. Questi, inoltre, verranno erogati dal Comune per coloro che soddisfano determinati requisiti.

In particolare, i requisiti per ottenere i buoni spesa di 600 euro sono:

  • Residenza presso il Comune in cui si fa richiesta;
  • Disponibilità di denaro sul conto corrente;
  • Reddito;
  • Situazione patrimoniale;
  • Nucleo familiare;
  • Situazione lavorativa.

Il buono ha un valore di 300 euro, ma potrebbe variare. A seconda della numerosità del nucleo familiare, infatti, il bonus può arrivare fino a 600€. Per finanziare il buono da massimo 600 euro, il governo ha deciso di stanziare fondi per circa 500 milioni di euro, da distribuire ai vari Comuni italiani.

Impostazioni privacy