Bolletta del gas scaduta, quanto tempo abbiamo prima che ci stacchino l’utenza

In alcuni casi ci si può dimenticare di pagare la bolletta del gas: quanto tempo c’è per rimediare e come evitare il peggio

La domanda che si fanno in molti è: cosa succede se non si paga il gas? A chiederlo è magari chi, per motivi differenti, non abbia saldato la bolletta. La prima cosa che bisogna sapere è che l’interruzione della fornitura non potrà arrivare senza preavviso. Prima infatti c’è tutta una procedura con determinati step, che può culminare con il gas staccato per morosità.

Andiamo quindi ad analizzare nel dettaglio cosa può succedere in caso di mancato pagamento del gas e come rimediare in breve tempo. Un errore o una semplice dimenticanza può capitare a chiunque nel non pagare la bolletta del gas. Le prime cose che in questi casi ci si chiede è quanto tempo si ha per saldare la bolletta scaduta e dopo quanto tempo viene staccato il gas. La scadenza di ogni bolletta è riportata sulla fattura che si riceve con cadenza periodica.

Bolletta del gas, come riattivare il servizio

Questa può essere mensile, bimestrale o trimestrale e chi non la paga diventa un soggetto moroso. Il processo di recupero crediti segue le modalità stabilite da ARERA e in un primo momento il cliente viene semplicemente messo in mora, oltre che invitato a pagare. La comunicazione si riceve tramite raccomandata o PEC ed è proprio in questa segnalazione che viene indicato il termine dal quale verrà sospeso il gas.

Il modo migliore per evitare che accada ciò consiste nell’attivazione di una promozione che permette di pagare tramite la domiciliazione bancaria delle fatture. Così non si potranno dimenticare i pagamenti che saranno automatici. Per riattivare invece la fornitura del gas nel caso fosse già stata staccata, basta effettuare il saldo del proprio debito e comunicarlo al gestore.

Il gas dovrebbe essere riattaccato in 2 giorni lavorativi. Qualora dopo questi due giorni il gas non fosse ancora stato rimesso, si ha diritto a un indennizzo di 35 euro pari al doppio del tempo, o anche di più in caso di ritardi maggiori. Ci sono poi dei casi in cui il gas non è può essere staccato e riguarda i servizi per le strutture pubbliche.