Bonus 200 euro a settembre, nessuna equità: riuscirà ad ottenerlo chi è più rapido

Coloro che non hanno ancora ottenuto l’indennità possono farlo. Ma potrà ricevere il bonus 200 euro solo chi è più rapido

Il momento difficile dal punto di vista economico continua ad essere predominante nell’agenda politica nazionale. Milioni di cittadini e imprese, infatti, sono condizionate dall’andamento dell’inflazione e dal conseguente aumento di prezzi. Ecco perché il governo guidato da Mario Draghi ha deciso di intervenire aiutando i cittadini.

(PxHere)

Durante il mese di luglio, infatti, è stato erogato il famoso bonus 200 euro pensato per le categorie di cittadini più in difficoltà. Tuttavia, non tutti gli aventi diritto sono riusciti ad ottenere l’indennità, ma c’è ancora la possibilità di farlo. Coloro che non hanno ancora ottenuto i soldi potranno fare richiesta, ma riuscirà a ricevere il bonus 200 euro solo chi è più rapido.

Bonus 200 euro, ad ottenerlo sarà chi è più rapido

La crisi economica, quando c’è, vale per tutti: cittadini, imprese e aziende sono in grande difficoltà a causa dell’aumento dei costi di numerosi prodotti e servizi. Proprio per questo sono stati stanziati molti aiuti economici, volti a dare una mano a coloro che si trovano in condizioni di maggiore difficoltà.

Su questa scia, il governo italiano, guidato dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha deciso di stanziare un bonus di 200 euro per alcune categorie di cittadini. Nel mese di luglio, infatti, lavoratori dipendenti, pensionati, percettori del reddito di cittadinanza e disoccupati hanno ricevuto l’importo in maniera automatica.

Tuttavia, non tutti gli aventi diritto sono riusciti a ricevere il denaro e dunque coloro che non hanno ancora ottenuto il bonus 200 euro lo potranno avere solo ad ottobre. Ma non solo, molti lavoratori professionisti, per ottenere l’indennità, dovranno essere più rapidi degli altri per via del click day stabilito dall’Inps.

(Ansa – Archivio)

Secondo l’articolo 33 del decreto, esiste un fondo per finanziare il bonus dedicato a lavoratori autonomi e professionisti, il quale ammonta a circa 500 milioni di euro. Potranno accedere, quindi, a questo fondo i lavoratori iscritti alle gestioni previdenziali dell’Istituto nazionale della previdenza sociale, i lavoratori autonomi e gli altri professionisti iscritti agli altri enti di previdenza.

Il decreto attuativo ha stabilito che i lavoratori professionisti dovranno effettuare la domanda per ricevere il bonus nel mese di settembre, mediante un click day. Ad oggi, non vi è ancora stabilita una data, che verrà però comunicata presto dall’Inps.