Casa, arriva il bonus straordinario di 30 mila euro. Ma di pochi giorni

Alcuni cittadini potranno usufruire del bonus straordinario di 30 mila euro. Ma durerà solo pochi giorni

Disponibile un bonus straordinario fino a 30 mila euro per giovani coppie e famiglie che intendono acquistare una casa sugli Appennini. La Regione Emilia-Romagna ha deciso di promulgare un bando con l’obiettivo di disincentivare e contrastare il complesso fenomeno dello spopolamento dei comuni più piccoli.

(Flickr)

Il bando per accedere al bonus straordinario di 30 mila euro è rivolto a giovani coppie e famiglie che vorranno acquistare un appartamento che si trova in uno dei 121 comuni presenti sull’Appennino dell’Emilia-Romagna. Ecco come funziona e perché sarà possibile richiederlo per pochi giorni.

Ecco il bonus straordinario di 30 mila euro per chi vuole acquistare una casa sugli Appennini

La Regione Emilia-Romagna ha deciso di emanare un secondo bando con l’obiettivo di favorire il ripopolamento dei piccoli comuni montani. Potranno accedere al bando coloro che vogliono acquistare una casa (esclusa la ristrutturazione) già esistente.

Si tratta di un contributo a fondo perduto che copre in parte la spesa di acquisto per una casa di proprietà che dovrà diventare la propria residenza per almeno cinque anni. L’importo potrà variare tra i 10 mila euro fino ad un massimo di 30 mila euro e verrà erogato in un’unica soluzione. Questo, inoltre, non potrà essere superiore al 50% della spesa totale per l’acquisto dell’immobile.

(Ansa)

Possono accedere al bonus straordinari di 30 mila euro, chiamato “Bando casa montagna“, quelle giovane coppie e famiglie (dunque anche una singola persona) che hanno i seguenti requisiti:

  • Residenza in Emilia-Romagna;
  • Nato dopo il 1° gennaio 1982 e con un’età massima di 40 anni;
  • Lavorare in maniera esclusiva o prevalente in Emilia Romagna.
  • Isee del nucleo familiare non superiore a 50 mila euro.

Per il completamento della classifica in graduatoria verranno presi in considerazione alcuni punteggi aggiuntivi. Questi verranno assegnati a chi ha meno di 30 anni; chi possiede un’attività lavorativa nel comune interessato; chi ha uno o più figli conviventi; chi abita i un Comune non montano e ha deciso di trasferire la propria residenza in un comune montano; coloro che acquistano una casa in un comune che presenta indici demografici, di reddito e di vecchiaia inferiori alla media.

Per modalità di accesso e presentazione della domanda è consigliabile visitare il sito della Regione. Si potrà accedere al bando per poco tempo: dal 12 ottobre al 10 novembre 2022.