130 euro ad ottobre; quali sono le vere cifre degli aumenti di stipendi e pensioni

Ad ottobre partiranno gli aumenti di stipendi e pensioni per molti cittadini. Ecco quali saranno le vere cifre in campo

Grazie al decreto aiuti varato dal governo a guida Mario Draghi, è stato previsto un aumento degli stipendi e pensioni per molti cittadini. Tuttavia, se molti pensano che si tratti di soldi in più, in realtà è necessario ricordare che si tratta di un anticipo riguardo l’indicizzazione delle pensioni, a seguito del repentino aumento del tasso di inflazione che ha colpito il Paese e l’Europa.

(ansa)

Dunque, il governo ha deciso di anticipare la perequazione di gennaio già al mese di ottobre. A questo punto, è previsto che cittadini e pensionati possano ricevere anche 130 euro in più, ma è necessario essere più chiari sugli importi relativi a questi aumenti. Ecco, quindi quali saranno le vere cifre in campo.

Ecco le vere cifre relative agli aumenti di stipendi e pensioni

Si attende con grandi aspettative l’aumento di stipendi e pensioni previsto per il mese di ottobre 2022. La difficile situazione economica e la galoppante inflazione hanno impoverito le famiglie, indebolendo in maniera preoccupante il potere d’acquisto dei cittadini. Dunque, un aumento delle entrate, in questo periodo difficile, non poteva che essere molto atteso.

Tuttavia, è necessario specificare alcune cose sugli importi che arriveranno. Un po’ dappertutto, infatti, si legge che potrebbero arrivare nelle tasche di molti italiani anche più di 130 euro. È molto facile, però provare a calcolare quali saranno gli aumenti e capire cosa finirà nelle tasche di molti lavoratori e pensionati dal prossimo ottobre.

(Ansa/ Giorgio Onorati)

Ci saranno aumenti sia per i lavoratori dipendenti che nel settore privato e in quello pubblico, oltre all’esistenza di un tetto di 2.692€. Oltre questa cifra, infatti, non si potrà ricevere l’aumento. Dunque, per chi percepisce una pensione fino a 524,35€ vi sarà un’integrazione al trattamento mimino, con un aumento di 10 o 11 euro in più ogni mese, per un totale di circa 42€.

Ovviamente, maggiore è l’importo della pensione, maggiore sarà la cifra ricevuta, ma cresceranno anche le tasse. Per una pensione di 1000€, ad esempio, è previsto circa 100€ in più, lordi. L’aumento sarà quindi di 25€ al mese in più che, con le tasse, si ridurranno a 16 o 17 euro.