Energia, arrivano alle restrizioni. Razionamenti dalle 8 alle 19

La crisi energetica sembra essere giunta ad un punto di svolta. L’Europa ha deciso come affrontare il problema d’inverno, via ai razionamenti.

Di crisi non se ne può più. Crisi economica, crisi energetica, caro-vita. Gli italiani sono già stanchi e ancora l’estate non è nemmeno finita. Se pensavamo che quella dei condizionatori fosse stata una brutta batosta, quella invernale sarà anche peggio.

La preoccupazione degli Stati di prosciugare le scorte invernali di gas ha fatto schizzare il prezzo alle stelle, in particolar modo quello del gas riservato alle industrie e ad i piccoli commercianti. Tra quest’ultimi si sono già fatti avanti i proprietari che hanno dovuto chiudere dopo una bolletta di Agosto record di 27 mila euro.

I prezzi sembra rimarranno più bassi per i consumi domestici, tuttavia si parla da tempo dell’opzione dei razionamenti dell’energia (sia gas che luce) nella vita quotidiana e, all’avvicinarsi dell’autunno, l’Unione Europea sembra aver preso una decisione definitiva su come procedere nei prossimi mesi.

Stando a quanto riportato da ‘Il Messaggero’, Bruxelles è stata molto chiara. Le forniture di gas non verranno limitate nè razionate (è consigliato il risparmio volontario); questo destino toccherà all’energia elettrica, che verrà obbligatoriamente razionata.

Quali saranno le rinunce dettate dall’UE

Una misura necessaria, dato che la linea guida principale per tutti i Governi è quella di ridurre il consumo di luce delle famiglie almeno del -5%, un risparmio mirato alle ore di picco dei consumi. Stando alle analisi, questa fascia oraria va dalle 8 del mattino alle 19 di sera.

Al momento non sappiamo, nel particolare, tutti i dettagli riguardanti la situazione in Italia, ma si suppone che verrà limitata la potenza dei contatori domestici. Potrebbe succedere anche solo nel tardo pomeriggio, quando si rientra dal lavoro e si tende ad accendere più elettrodomestici.

Tutto verrà controllato direttamente dai gestori dell’energia elettrica, che possono controllare da remoto i contatori sia delle case private che dei condomini. In questo modo alzeranno e abbasseranno la tensione fornita in base alle linee guida del Governo.