Nuovo bonus di 150 euro per i pensionati: a chi verrà accreditato

E’ in arrivo un nuovo bonus di 150 euro per i pensionati: scopriamo insieme nel dettaglio a chi verrà accreditato.

I pensionati stanno soffrendo più di tutti del rincaro dei prezzi di questi giorni e come se non bastasse, il prossimo autunno sono stati annunciati ulteriori aumenti che finiranno per indebolire ulteriormente il loro potere d’acquisto. A tal proposito, può essere utile sapere che con il Decreto Aiuti bis è stato introdotto un nuovo bonus di 150 euro per i pensionati.

Nuovi bonus del Governo

In attesa delle elezioni che si terranno il 25 settembre il Governo di Mario Draghi è a lavoro per introdurre nuove misure volte ad aiutare in maniera concreta le famiglie italiane.

Nuovo bonus di 150 euro per i pensionati

In particolare, l’esecutivo ha deciso di prevedere un bonus di 150 euro da erogare nel mese di novembre. I destinatari del bonus saranno i pensionati che risiedono in Italia e che risultano titolari di ogni forma di previdenza obbligatoria. Questi però non dovranno essere titolari di un reddito superiore ai 20mila euro. La misura dunque presenta delle differenze con il bonus da 200 euro per cui l’erogazione era prevista per luglio anziché ottobre. Senza contare poi che il reddito massimo per avere accesso alla misura era stato fissato a 35mila.

Per quanto concerne le modalità di richiesta della misura va detto che al momento non sono state fornite informazioni dettagliate al riguardo dal momento che bisognerà attendere l’approvazione dei decreti attuativi. In ogni caso, è molto probabile che non sarà necessario presentare la domanda per ottenere il bonus da 150 euro così come accaduto con quello di 200 euro. In poche parole, i pensionati si vedranno accreditare l’importo in maniera automatica con il cedolino di novembre. Alla luce di quanto appena detto, è chiaro che si tratta di una misura volta a contrastare il caro vita a cui i pensionati stanno facendo fronte oramai da troppi mesi e che sta finendo per impoverirli sempre più. L’ex Governatore della Bce, Mario Draghi, dunque, ha deciso di aiutare in maniera concreta gli italiani prima di cedere il posto alla forza politiche che dopo la vittoria alle elezioni si insedierà in Parlamento. Quel che è certo è che la situazione che si troverà ad affrontare è tutt’altro che semplice.