Inflazione e bollette, come difendersi e risparmiare su tutto (senza rinunciare a nulla)

Bollette di luce e gas alle stelle e l’inflazione cresce sempre di più: ecco alcune dritte per risparmiare

L’inflazione è sicuramente un problema per le famiglie italiane. Con l’aumento generale dei prezzi i consumi sono drasticamente diminuiti. La colpa è della perdita del potere d’acquisto che ha modificato il paniere di beni che di solito le famiglie sono solite comprare. A questo si è poi aggiunta, come se non bastasse, la crisi energetica. L’aumento delle bollette di luce e gas rischiano di mandare definitivamente in tilt le casse degli italiani che già stanno vedendo ridurre i loro risparmi per il caro vita. Per tutti questi motivi diventa fondamentale ridurre gli sprechi e sfruttare al massimo qualsiasi tipo di bonus o agevolazione.

ANSA/ FRANCO SILVI/ARCHIVIO

Come risparmiare su luce e gas

Le utenze domestiche rappresentano una delle voci di spesa principali per una famiglia. La crisi energetica ha portato al raddoppio dell’importo in bolletta rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Per risparmiare bisogna innanzitutto ridurre gli sprechi.

La lavastoviglie, così come la lavatrice, va fatta soltanto a pieno carico. In questo modo consuma molto di meno e si riducono anche il numero di lavaggi nell’arco di una giornata. Fondamentale per gli elettrodomestici è la classe energetica. Quelli con classe A sono più economici in termini di consumo di energia elettrica.

Altro dettaglio importante per ridurre i costi è la fascia oraria in cui facciamo la nostra lavastoviglie o lavatrice. Dopo le 23 di ogni giorno feriale  ogni minuto di luce costa di meno rispetto alle fasce mattutine ed intermedie. Conviene anche utilizzare il sabato e la domenica per fare il bucato.

Per quanto riguarda invece il gas, molto importante è far controllare il proprio impianto di riscaldamento o caldaia. un cattivo funzionamento potrebbe portare a bollette ben più alte di quanto lo siano già adesso. Con l’arrivo dell’inverno guai ad avere sbalzi di temperatura. Questi porteranno ad un’impennata di consumi pazzesca.

Come risparmiare sulla spesa alimentare?

Acquistare prodotti al supermercato costa sicuramente meno rispetto al negozio al dettaglio. Questo perchè la distribuzione dei beni è più vasta. Quando ci rechiamo a fare la spesa bisognerebbe avere a portata di mano più volantini per individuare quale catena di distribuzione alimentare pratica offerte o sconti più convenienti rispetto ad altre. Nell’ultimo periodo stanno spopolando anche le app anti spreco che segnalano i prodotti più a basso costo.