Quarto trimestre del 2022, arriva un bonus carburanti che può salvarci

E’ in arrivo un bonus carburanti che può salvarci nel quarto trimestre del 2022: ecco cosa c’è da sapere al riguardo.

Il caro carburante oramai è divenuto una costante di questi mesi e chiaramente per molti gli aumenti sono divenuti insostenibili. Proprio per questo il Governo ha deciso di intervenire in maniera efficace e incisiva contro questo fenomeno.

Governo

In particolare, si è deciso di intervenire estendendo il bonus anche ad altre categorie. Tra queste ci sono le imprese agricole, quelle agromeccaniche e della pesca che abbiano effettuato delle spese nel corso del quarto trimestre 2022 destinate all’acquisto di gasolio e benzina per lo svolgimento delle loro attività. Nello specifico, l’accesso al bonus sarà destinato solamente in casi ben precisi. I carburanti, difatti, dovranno essere impiegati per la trazione di mezzi destinati allo svolgimento del lavoro o anche per il riscaldamento di fabbricati destinati all’allevamento del bestiame. Nello specifico, si tratta di una misura prevista nel Decreto Aiuti ter che consente di beneficiare di un credito d’imposta pari al 20 per cento dei costi sostenuti per l’acquisto di carburanti. Lo scopo annunciato all’interno del testo della misura è quello di contrastare gli effetti economici scaturiti dall’aumento del prezzo relativo al gasolio e alla benzina. Come accennato poc’anzi, il bonus riguarda solamente le spese effettuate tra Ottobre e Dicembre e dunque nel quarto trimestre del 2022. Chiaramente, l’acquisto dei carburanti dovrà essere dimostrato mediante fattura.

Le imprese che ne risulteranno beneficiarie, tra le altre cose, saranno tenute a dare comunicazione dell’importo che risulta maturato all’Agenzia delle Entrate entro il 16 febbraio del 2023. In caso contrario, si andrà incontro alla decadenza del diritto di fruire del credito d’imposta. Per quanto concerne le modalità attraverso cui presentare tale comunicazione, in ogni caso, a breve le Entrate procederanno con il definire i vari aspetti. In ultima analisi va precisato che il bonus carburante può essere utilizzato solo ed esclusivamente in compensazione entro il 30 giugno o il 31 dicembre del 2023. Alla luce di quanto appena detto si tratta di un bonus che si è deciso di estendere anche alle predette imprese che difatti stanno subendo gravi danni a causa dell’aumento dei prezzi che, tra le altre cose, non accenna a diminuire.