Bollette, a quali elettrodomestici conviene staccare la spina

Con l’aumento del costo delle bollette, sorge spontaneo chiedersi come fare per risparmiare sui consumi. A tal proposito può essere utile sapere a quali elettrodomestici conviene staccare la spina.

Per molte famiglie italiane sostenere il pagamento delle bollette sta divenendo sempre più difficile. Di conseguenza, può rivelarsi molto importante riuscire a capire come fare per risparmiare sapendo a quali elettrodomestici conviene staccare la spina.

A quali elettrodomestici conviene staccare la spina per risparmiare in bolletta / Foto Ansa

Il caro bollette oramai è sotto gli occhi di tutti e riuscire a ridurre i consumi quando si utilizzano apparecchi e dispositivi in casa è molto importante. Ci sono difatti alcuni elettrodomestici ai quali è consigliabile staccare la spina se si vuole ottenere un risparmio consistente in bolletta.

Bollette: come risparmiare realmente

Tanto per cominciare va detto che nel caso degli elettrodomestici di ultima generazione, come ad esempio le smart tv, anche se vengono lasciati in stand by comportano un consumo irrisorio, pari a qualche manciata di euro in un anno. Di conseguenza, la pratica di staccare la spina è particolarmente consigliata nel caso di  non tutti sanno che ci sono solamente alcuni di questi a cui è bene staccare la spina.

E’ il caso ad esempio degli elettrodomestici di vecchia generazione. Tv o anche pc che rientrano in questa categoria infatti se lasciati in stand by possono aumentare le bollette e dunque contribuire a rendere difficile il pagamento delle utenze.

A quali elettrodomestici conviene staccare la spina per risparmiare in bolletta / Foto Ansa

Alla luce di ciò, una buona pratica è rappresentata dallo staccare la spina del televisore laddove non si sta utilizzando o anche scollegare il computer durante l’utilizzo, collegandolo solo durante la carica. Oltre a ciò, il consiglio è quello di fare molta attenzione al riscaldamento che difatti è quello che determina i consumi maggiori. In questo caso, potrebbe essere una valida soluzione quella di ricorrere ad un impianto di riscaldamento in grado di far risparmiare energia elettrica.

Chiaramente, va precisato che non si tratta di risparmi esorbitanti ma che tuttavia possono fare sempre comodo. In particolare, una famiglia potrebbe arrivare a risparmiare anche fino a 40 euro in un anno sull’energia.