Bonus INPS di 280 euro, chi potrà averlo

L’INPS eroga un bonus di 280 euro che mai come in questo periodo possono risultare estremamente utili. Ecco chi potrà averlo.

La crisi energetica ha avuto maggiori ripercussioni sulle famiglie italiane che già a causa della pandemia non versavano in condizioni economiche agiate. Di conseguenza la situazione risulta essere particolarmente complessa per questo l’INPS erogherà un bonus di 280 euro.

L’INPS eroga un nuovo bonus di 280 euro / Foto Ansa

Si tratta di una cifra che per molte famiglie italiane può offrire una vera e propria boccata d’ossigeno tra le tante incombenze da pagare. A tal proposito, però va detto che tale importo sarà erogato ad una determinata categoria di persone.

Bonus INPS di 280 euro: chi sono i beneficiari

E’ stato comunicato dallo stesso Ente Previdenziale che le famiglie italiane potranno beneficiare di un aumento sull’assegno unico che da gennaio 2023 sarà più elevato. Si tratta senza ombra di dubbio di una notizia estremamente importante per le famiglie che stanno affrontando aumenti davvero insostenibili. Non è un caso, infatti, che tale maggiorazione giunga proprio in questo periodo e dunque proprio dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina che ha generato una crisi energetica che sta letteralmente mettendo in ginocchio gli italiani.

Va detto, però, che l’aumento di 280 euro sull’Assegno Unico e Universale riguarda solamente le famiglie italiane in cui sono presenti figli disabili e avverrà a partire da Marzo del 2023, con effetto retroattivo.

L’INPS eroga un nuovo bonus di 280 euro / Foto Pixabay

Nello specifico, i nuclei familiari in cui sono presenti figli affetti da disabilità potranno beneficiare di un importo che potrà arrivare fino anche a 280 euro. Com’è chiaro, ciò dipenderà anche dalla soglia ISEE di appartenenza. Nel caso di reddito non superiore ai 15.000 euro, infatti, si riceverà un importo pari a 175 euro, escluse le maggiorazioni previste nel caso in cui il figlio sia affetto da grave disabilità che determina la non sufficienza. Le predette maggiorazioni arrivano fino a 105 euro.

In ogni caso, va detto che molto probabilmente la soglia ISEE sarà aumentata a 16.200 euro con un innalzamento dell’entità dell’assegno da 175 a 189 euro. Tale cifra, com’è ovvio, è da intendersi esclusa di maggiorazioni.