Liberarsi dalle bollette: c’è un modo per farlo

Non pagare più le bollette, di questi tempi, sembra un sogno: e se vi dicessi che esiste un modo per renderlo una realtà?

La risposta al caro-bollette potrebbe sembrare ovvia e semplice, eppure è la più efficace. Se le bollette diventano troppo alte, basta non pagarle. La soluzione migliore ormai è passare ad altre fonti di energia.

Liberarsi dalle bollette: c’è un modo per farlo

La più comune e accessibile è quella di installare in casa un impianto fotovoltaico, una soluzione sia a lungo termine che rispettosa dell’ambiente. Adesso anche gli Stati, data la spinta verso il green ed il rinnovabile, stanno varando aiuti ed agevolazioni per la scelta dei pannelli solari.

Recidere i contratti con i fornitori di energia non è comunque una scelta da prendere sottogamba; sono diversi agli accorgimenti che bisogna prendere prima di fare il grande passo.

Il Fisco propone un’agevolazione a chi sceglie il fotovoltaico

Bisogna considerare che montare i pannelli solari senza un accumulatore potrebbe significare un risparmio a metà: da soli i pannelli fotovoltaici producono energia elettrica quando esposti al sole.

In mancanza di esso, senza un accumulatore (ovvero una batteria dove accumulare la corrente elettrica prodotta) è impossibile sfruttare i pannelli. In questi casi si potrebbe continuare ad utilizzare la corrente della rete elettrica, mossa che comunque farebbe risparmiare in maniera considerevole sulle bollette.

Se ci vuole rendere la propria casa del tutto indipendente, l’unica soluzione è montare un impianto completo di accumulatori. Come detto sopra lo Stato ha creato diverse agevolazioni in merito. Anche l’Agenzia delle Entrate ha deciso di scendere in campo con una personale proposta.

Liberarsi dalle bollette: c’è un modo per farlo

Di recente l’Agenzia delle Entrate ha proposto una nuova agevolazione, un credito d’imposta per tutti i soggetti che, tra il primo Gennaio 2022 ed il 31 Dicembre 2022, hanno acquistato o acquisteranno un sistema di accumulo dell’impianto fotovoltaico.

Il credito fiscale messo a disposizione dal Fisco potrà essere utilizzato per sostenere le spese di installazione anche da chi ha già acquistato in passato dei pannelli solari, senza un sistema di accumulo dell’energia.

Il via all’agevolazione scatterà dal primo Marzo 2023, data in cui sarà possibile iniziare ad inviare le domande direttamente all’Agenzia delle Entrate, in via telematica. Il credito d’imposta sarà utilizzabile in una sola volta nella dichiarazione dei redditi 2023 (in riferimento all’anno precedente).