Pensioni, le date dei pagamenti ad aprile

Aprile si avvicina ed è momento di riscuotere le pensioni. Vediamo insieme le date dei pagamenti del prossimo mese.

Milioni di pensionati in fervente attesa che il mese di aprile abbia inizio. Per la Pasqua? Nemmeno per sogno. Per andare a ritirare le pensioni. Vediamo quali saranno le date in cui si potrà riscuotere il proprio assegno.

Pensioni, le date di aprile per ritirarle
Le date di aprile per ritirare le pensioni/ Missionerisparmio.it

Come per ogni mese, la pensione può essere ritirata già il primo giorno lavorativo. Il primo giorno di aprile cade di sabato. Di conseguenza il primo giorno utile per riscuotere le pensioni in banca sarà lunedì 3 aprile. Mentre in posta sarà possibile ritirare la pensione anche l’1 aprile visto che gli uffici postali sono aperti anche il sabato mattina.

Chi va a ritirare la propria pensione in posta, dovrà attenersi all’ordine alfabetico. Pertanto il giorno di riscossione cambia a seconda del cognome del pensionato.

Le date per riscuotere le pensioni in posta sono, dunque, le seguenti:

  • sabato 1 aprile per i cognomi dalla A alla B;
  • lunedì 3 aprile per i cognomi dalla C alla D;
  • martedì 4 aprile per i cognomi dalla E alla K;
  • mercoledì 5 aprile per i cognomi dalla L alla O.
  • giovedì 6 aprile per i cognomi dalla P alla R;
  • venerdì 7 aprile per i cognomi dalla S alla Z.

Pensioni: come fare se non si può andare a ritirare i soldi

Molti anziani, purtroppo, sono impossibilitati a recarsi in banca o in posta a ritirare la pensione a causa di malattie invalidanti. Cosa bisogna fare in questi casi?

Pensioni, quando si possono riscuotere
È possibile farsi consegnare la pensione a casa/ Missionerisparmio.it

Chi ritira la pensione in posta non avrà alcun tipo di problema: potrà farsela consegnare gratuitamente a domicilio grazia alla collaborazione tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri. Questo servizio, tuttavia, non è per tutti ma solo per le persone con più di 75 anni.

Funziona attraverso l’istituto della delega ai Carabinieri, purché il pensionato non abbia già delegato altre persone o familiari. Per poter beneficiare di tale servizio, è necessario fare richiesta a Poste Italiane chiamando al seguente numero 800556670 oppure recandosi presso l’ufficio di zona.

Le pensioni di aprile 2023 saranno soggette a più trattenute. Oltre all’Irpef mensile e alle addizionali locali a titolo di acconto, verranno trattenute a conguaglio le addizionali regionali e comunali relative al 2022. Nel caso in cui l’assegno pensionistico fosse insufficiente a coprire tali conguagli, gli importi verranno trattenuti anche sulle successive mensilità. Sono escluse da queste trattenute: le pensioni di invalidità civile, le pensioni e gli assegni sociali, le prestazioni non assoggettate alla tassazione per particolari motivazioni.

Se, invece, non siete ancora in pensione ma la state attendendo con ansia, allora ci sono buone notizie: a breve moltissime persone potranno ritirarsi dal lavoro già a 60 anni. Il Governo Meloni sta lavorando al superamento della legge Fornero per consentire ad un numero crescente di lavoratori di andare in pensione prima dei 67 anni.