Luce e Gas, 4 milioni hanno pagato e non dovevano

Non bastava l’aumento delle bollette di luce e gas a stangare gli italiani. Adesso c’è anche il boom di truffe sulle tariffe dei vari gestori.

Il caro bollette degli scorsi mesi è stato un problema enorme per le imprese e le famiglie che hanno dovuto modificare le loro attività ed abitudini per risparmiare il più possibile. Molte imprese sono state costrette a chiudere oppure tagliare il personale mentre le famiglie si sono impoverite attingendo sempre di più dai loro risparmi.

Luce e Gas, 4 milioni hanno pagato e non dovevano
Truffe bollette di luce e gas – missionerisparmio.it

Questa situazione di precarietà economica ha avuto conseguenze devastanti perchè l’inflazione, insieme al caro bollette, portasse come risultato l’aumento di tutti i prodotti alimentari e non sul mercato. Dall’altra parte le famiglie hanno dovuto in alcuni casi, specialmente le fasce più basse di reddito, modificare il loro carrello della spesa rinunciando a beni talvolta anche indispensabili.

L’aumento delle bollette ha poi avuto l’effetto di creare la corsa al cambio del contratto o del gestore della propria energia elettrica. In quei mesi c’è stato un vero e proprio boom di migrazioni da un produttore all’altro perchè tutti volevano avere tariffe più basse e soprattutto sostenibili. Questo fenomeno ha però fatto proliferare anche tantissime truffe nei confronti dei consumatori che, in alcuni casi, si sono trovati totalmente beffati firmando un nuovo contratto non a tutti gli effetti regolare.

Come evitare le truffe sulle bollette della luce e del gas

Nell’ultimo anno 4 milioni di italiani sono caduti vittime di una truffa o di un tentativo di truffa nell’ambito delle bollette luce e gas. Sono ben il 28% in più rispetto all’anno precedente, con un danno stimato di oltre 1,2 miliardi di euro. Il doppio rispetto alla precedente rilevazione fatta a maggio 2022 (+152%). Sono essenzialmente 5 le truffe su bollette luce e gas più diffuse:

  • Finto call center: si ricevono telefonate da finti impiegati di gestori di energia che proveranno a venderci un prodotto che non esiste. Molte volte le telefonate ricevute sono ad orari inconsueti, con toni insistenti e con discorsi incomprensibili. Ricordate che nessuna compagnia di elettricità o energia vi chiederà mai dati di carte di credito o conti correnti telefonicamente.
Luce e Gas, 4 milioni hanno pagato e non dovevano
Come evitare truffe luce e gas – missionerisparmio.it
  • Mail truffa: I testi riguardano sempre dei “rimborsi” ottenibili a seguito della comunicazione di dati personali (iban, numero di carta di credito), oppure degli insoluti a vostro carico su bollette di anni passati da regolarizzare. Controllate sempre l’indirizzo email del mittente e se avete dubbi chiamate al numero della società fornitrice di energia in questione prima di effettuare pagamenti o comunicare propri dati sensibili.
  • Visita porta a porta: questo è il metodo truffa più diffuso. A cascarci sono spesso le persone anziane. Per evitare sorprese bisogna chiedere tesserino e numero matricola chiamando direttamente la compagnia elettrica per capire se si tratta di un delinquente oppure no.
  • Pubblicità ingannevole: quando ci arrivano promozioni poco chiare e soprattutto troppo convenienti rispetto al mercato reale. Anche qui per evitare brutte sorprese conviene sempre chiamare direttamente il gestore.
  • SMS: funziona un po’ come le mail truffa. Ci arriva un messaggio sul telefonino di offerta per convincerci a rispondere ed accettare dando i nostri dati.
Impostazioni privacy