Molise, se porti un libro dormi gratis: l’idea dal borgo di Macchiagodena

Un libro in cambio di notti gratis. E’ l’iniziativa che arriva dal Molise, nello specifico dal borgo di Macchiagodena. 

“Portami un libro e ti regalo l’anima”: con questo slogan ha preso il via la campagna di promozione del turismo a Macchiagodena, borgo del Molise. Un’ iniziativa turistico-letteraria che ha come obiettivo quello di ospitare gratis coloro che doneranno un libro al piccolo paesino montano in provincia di Isernia. Il progetto, supportato dall’amministrazione comunale, è parte di un progetto più ampio di impronta culturale. Infatti, il Comune è uno dei 100 borghi che ospiterà il viaggio itinerante della Divina Commedia, ideato da Matteo Fratarcangeli.

Leggi anche: Lavoratori stagionali, l’allarme di Federturismo: Preferiscono il reddito cittadinanza

Genius Loci” punta a stupire i viaggiatori con la passione per la lettura, attraverso un accordo importante con strutture alberghiere e b&b del luogo per far ripartire l’economia locale e diffondere la cultura. “Abbiamo approvato un progetto che si chiama “Genius Loci, portami un libro e ti regalo l’anima”, ha annunciato il sindaco Felice Ciccone alla rubrica del Tg2 “Sì, viaggiare”. L’iniziativa, quindi, prevede la concessione di una vacanza gratuita presso una struttura turistica per tutti quelli che decidono di trascorrere qualche giorno a Macchiagodena e di portare con loro un libro.

Leggi anche: Bonus vacanze, l’elenco degli alberghi e delle strutture che lo accettano

Come fare?

Il turista avrà così la possibilità di godersi qualche giorno immerso nel silenzio degli Appennini, un luogo suggestivo a 850 metri sul livello del mare. Cosa bisogna fare? “Il libro, che normalmente viene scelto per andare in vacanza, in questa occasione si fa promotore del soggiorno stesso è il libro che indirizza in quale località andare”, spiega il Sindaco. “Chi desidera venire a Macchiagodena deve, poi, depositare il libro nella nostra Piazzetta della Lettura. Il visitatore deve dirci perché ha scelto quel libro, perché ha preferito la nostra comunità”, prosegue.

In sostanza, bisogna contattare gli uffici comunali, appuntarsi le date disponibili per il pernottamento gratis e poi giungere a Macchiagodena con un libro e una dedica in cui si spiega il motivo per cui si è scelto di regalare proprio quel libro. Poi, prima di andare via e di lasciare Macchiagodena, chi avrà preso parte all’iniziativa dovrà raccontare quali sono le impressioni ricevute. Così, il comune metterà insieme le note e le impressioni dei viaggiatori in una raccolta che racconta il progetto.

Latest articles

Related articles