Bitcoin, verso quota 40 mila dopo la carta vincente di Elon Musk

L’ultimo tweet di Eilon Musk ha di fatto fatto rialzare il valore del bitcoin, che ha superato i 39 mila dollari, in rialzo del 5,05% a 39.433.

Eilon Musk da una parte. I Bitcoin dall’altra. La dichiarazione dell’acquisto di 1,5 miliardi di dollari di Bitcoin, lo scorso febbraio, causò un’impennata della criptovaluta del 20% oltre che un notevole aumento dei conti di Musk, il cui bilancio arrivò a 101 milioni di dollari. Poco da fare, però. Il 12 maggio il dietrofront da parte di Elon Musk, che via Twitter ha dichiarato che la Tesla non avrebbe accettato più Bitcoin come forma di pagamento per l’acquisto di auto, come invece era stato precedentemente dichiarato. Infatti, a suo dire, il costo energetico della criptovaluta sarebbe troppo alto. E, come conseguenza, il Bitcoin crollò di oltre il 10%.

Leggi anche: Bonus vacanze, chi ne ha già usufruito può fare nuova domanda?

Forse, però, c’è una nuova svolta all’orizzonte. Infatti, l’ennesimo ed ultimo tweet, in ordine di tempo, di Eilon Musk ha di fatto fatto rialzare il valore del bitcoin, che ha superato i 39 mila dollari, in rialzo del 5,05% a 39.433. Merito, sicuramente, del fondatore di Tesla che ha dichiarato che il gruppo delle auto elettriche riprenderà ad accettare i pagamenti in critpovaluta dopo aver avuto conferma del fatto che c’è un uso ragionevole di energia pulita nel mining. Proprio mentre da più Paesi arrivava la richiesta di una regolamentazione delle criptovalute, Musk faceva il punto sui rischi di inquinamento ambientale nel mining. Ma, dopo un’accurata verifica, ha fatto dietrofront.

Leggi anche: Cashback, cosa cambia con il Reddito di Cittadinanza?

Come conseguenza, il Bitcoin è schizzato di oltre il 10% a 38.903 dollari. Dall’inizio dell’anno ha registrato un rialzo di oltre il 30% anche se resta lontano dai massimi storici toccati il 14 aprile a 64.829 dollari. Secondo i recenti dati di Coindesk, il Bitcoin sale del 3,5% a 40.472 dollari; l’Ethereum sale del 6% a 2.627; il dogecoin sale poco oltre l’1% a 0,32. Tesla, dunque, continuerà a investire nei Bitcoin, sottolineando l’importanza della sostenibilità ambientale della criptovaluta.