Non solo Bitcoin: come investire sulle monete elettroniche e quale scegliere

Le criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Dash sono monete elettroniche dalle grandi potenzialità. Quale scegliere?


Le Criptovalute potrebbero rivelarsi, per gli investitori più all’avanguardia, la rivoluzione del futuro. Sull’argomento rimane ad oggi molta confusione, così come confusione rimane sull’argomento Bitcoin e sulle tante altre monete elettroniche. Investire su queste ultime, però, potrebbe rivelarsi vantaggioso specie a fronte di una conoscenza delle potenzialità delle cripto. CoinMarketCap può essere un primo punto di partenza per visionare l’elenco delle criptovalute esistenti. Un elenco lungo che, probabilmente, pone sul podio quelle più affidabili e da prendere forse più in considerazione delle altre per futuri investimenti. La classifica, realizzata seguendo dei parametri standard, raccoglie le più importanti informazioni sulle criptovalute, in relazione al loro peso sul mercato specifico.

Leggi anche: Reddito di emergenza 2021, come fare domanda: attenzione alle scadenze!

I dati tengono conto di alcuni parametri.

  • Il prezzo corrente: indica il valore di ogni singola unità. Ogni unità intera è divisibile e la porzione dell’acquisto dipende dall’importo investito.
  • Market Cap: indica il valore di mercato totale dell’offerta circolante di una criptovaluta.
  • Volume 24h: indica i movimenti che ci sono sulla criptovaluta, utile a valutare l’interesse.
  • Circulating Supply: indica la quantità della criptovaluta.

Leggi anche: Reddito di emergenza 2021, come fare domanda: attenzione alle scadenze!

Quale scegliere?

Al primo posto c’è Bitcoin, forse la più conosciuta in circolazione. Ma non è l’unica e un valido investimento può essere Ethereum , il secondo progetto Blockchain. Al terzo posto c’è Poldakot, seguita da Cardano, capace di eseguire contratti intelligenti e transazioni molto più velocemente di Bitcoin. Al quinti posto Dogecoin, ad oggi una delle più promettenti nel panorama delle monete elettroniche. Prima di investire, è necessario valutare i rischi ed affidarsi, magari, ad un esperto del settore per imboccare la strada più giusta. Il “Risk Management” analizza il rapporto tra quanto si desidera investire e quanto potenzialmente si può perdere. Il mercato finanziario è vasto e possiede rischi e benefici che è utile valutare di volta in volta senza lasciarsi andare ad azzardi guidati dalla fortuna.

Il mercato dei bitcoin ha infatti sbalzi in positivo e negativo . Il consiglio è quello di investire solo una cifra che potremmo effettivamente rischiare di perdere: restare lontani, quindi, dall’azzardo che potrebbe farci incappare in conseguenze più rischiose. Un altro consiglio è quello di essere razionali e di valutare volta per volta le mosse da fare. Infine, puntare sulle criptomonente più conosciute e stabili.

Latest articles

Related articles