Ecco la moneta da 2 euro che vale di più al mondo: ben 1.500 euro

Una moneta da due euro che ne vale 1500. Già, è proprio così. Si tratta della moneta che raffigura Grace Kelly. Ecco la sua storia.

Quante volte hai preso tra le mani una moneta da due euro? Forse non lo sai, ma esiste una moneta che ne vale ben 1.500. Sto parlando della moneta da 2 euro che raffigura Grace Kelly, coniata in suo onore e realizzata per la Principessa Consorte. La tiratura di questa moneta è di circa 20.001 esemplari e la sua storia si lega a quella di un collezionista di Bergamo, che acquistò 15.000 esemplari della moneta pagandole 100 euro ciascuna. La moneta, dopo pochi giorni, aveva aumentato il suo valore che arrivò a 1500 euro. Il suo valore è destinato ad aumentare con il tempo.

Leggi anche: Spese veterinarie, come usufruire di una detrazione del 19%

Come sappiamo, le vecchie monetine, tra cui le lire, possono avere molto lavoro. I collezionisti vanno alla ricerca di prezzi pregiati, di edizioni limitate, di monete rare. Collezionare monete non è solo un divertimento, ma anche motivo di guadagno e di investimento. Spesso, per riuscire a valutare il vero valore di una moneta c’è bisogno di metodi più esperti. Importante, però, è partire dalla data sulla moneta: in genere, più vecchia è più alto sarà il suo valore. Importante, inoltre, è conoscere il Paese di emissione dal momento che il valore della moneta può dipendere dalla preminenza del Paese o dalle sua capacità di coniare. Inoltre, ad incidere, è la condizione della moneta, valutata dalla scala di Sheldon o da aggettivi descrittivi standard.

Leggi anche: Come risparmiare sulla spesa con buoni sconto e coupon

La scala di Sheldon valuta le monete da 1 a 70. Gli aggettivi descrittivi vanno dal grado più basso di “Scarso” al più alto grado di “Nuovo di zecca”, con gradi intermedi ascendenti da “Discreto” a “Abbastanza buono”, “Buono”, “Molto buono”, “Bello”, “Molto bello”, “Estremamente bello” e “Quasi fuori circolo”. Il passaggio da Scarso a Discreto nella scala Sheldon è piccolo, 1-2, mentre Buono si classifica non oltre 6, Bello non oltre 15, e molto Bello non oltre 35.

Le altre monete da 2 euro 

Tra le altre monete di ottimo valore, sempre da due euro, c’è quella del 2011, che vale fino a 20 euro. Un’altra moneta da due euro è del Belgio 2006 con il motivo dell’Atomium. E’ valutata a 25 euro. C’è anche una moneta da due euro che ne vale 40, che risale a Slovenia nel 2007 dedicata ai 40 anni del trattato di Roma. Vale 50 euro e presenta un errore di conio. C’è poi il modello Finlandia 2004, coniata in onore degli stati membri dell’Unione Europea dal valore di 70 euro; e il modello Spagna 2009, dal valore totale di 100 euro. C’è poi la moneta di Bartolomeo Borghesi, che vale 190 euro. Vale invece 300 euro la moneta di Città del Vaticano per la giornata della Gioventù di Colonia.