Pensione e quattordicesima, il calendario dei pagamenti a luglio

Al via i pagamenti del mese di luglio. Circa 3 milioni sono i pensionati che riceveranno anche la quattordicesima. 

Il mese di luglio non è solo il mese dell’estate, ma anche della quattordicesima mensilità in arrivo per i pensionati. A riceverla saranno circa tre milioni di pensionati e dall’Inps, arrivano informazioni sul cedolino. Come si legge sul sito ufficiale, la quattordicesima spetta ai pensionati di almeno 64 anni con un reddito complessivo fino ad un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016. Inoltre, la quattordicesima spetta anche a quei lavoratori con un reddito complessivo fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti dal 2017.

Leggi anche: Bonus baby sitter, domande fino al 30 giugno: ecco a chi spetta

Nel primo caso ( per i  pensionati con assegno fino a 1,5 volte il trattamento minimo)  spetta un importo aggiuntivo pari a:

  • 437 euro, nel caso in cui siano ex lavoratori dipendenti con almeno 15 anni di contributi versati o ex lavoratori autonomi con almeno 18 anni di contributi;
  • 546 euro, nel caso in cui siano ex lavoratori dipendenti dai 15 anni ai 25 anni di contribuzione o ex lavoratori autonomi dai 18 ai 28 anni di contribuzione;
  • 655 euro, nel caso in cui siano ex lavoratori dipendenti con oltre 25 anni di contributi versati o ex lavoratori autonomi con oltre 28 anni di contributi versati.

Leggi anche: Bonus vacanze, chi ne ha già usufruito può fare nuova domanda?

Nel secondo caso, quindi per i pensionati con assegno fino a 2 volte il trattamento minimo, spetta invece un importo aggiuntivo pari a:

  • 336 euro, nel caso in cui siano ex lavoratori dipendenti con almeno 15 anni di contributi versati o ex lavoratori autonomi con almeno 18 anni di contributi;
  • 420 euro, nel caso in cui siano ex lavoratori dipendenti dai 15 anni ai 25 anni di contribuzione o ex lavoratori autonomi dai 18 ai 28 anni di contribuzione;
  • 504 euro, nel caso in cui siano ex lavoratori dipendenti con oltre 25 anni di contributi versati o ex lavoratori autonomi con oltre 28 anni di contributi versati.

Il calendario dei pagamenti 

Gli accrediti scatteranno dal 25 giugno 2021, seguendo l’ordine alfabetico del cognome:

  • A – B ritiro pensione il giorno venerdì 25 giugno;
  • C – D ritiro pensione il giorno sabato 26 giugno;
    E – K ritiro pensione il giorno lunedì 28 giugno;
  • L – O ritiro pensione il giorno martedì 29 giugno;
  • P – R ritiro pensione il giorno mercoledì 30 giugno;
  • S – Z ritiro pensione il giorno giovedì 1 luglio.