Caldo: come rinfrescare casa risparmiando sulla bolletta

Il caldo estivo ha già cominciato a farsi sentire e tenere fesca la casa diventa una necessità. Ecco alcuni consigli per farlo in maniera economica.

consigli contro il caldo

La pandemia di Covid-19 e la conseguente crisi hanno danneggiato le finanze di molti e con l’estate e il caldo che incombono è diventato difficile mantenere il fresco nelle proprie abitazioni senza ricorrere a costosi metodi di climatizzazione. Fortunatamente esistono molti metodi molto economici che permettono di rendere la propria casa più fresca senza dover spendere cifre esorbitanti.

Leggi anche: Bollette troppo alte, ecco il trucco per risparmiare e inquinare meno

Più ombra possibile

Il primo consiglio è quello di tenere chiuse il più possibile finestre e persiane. Uno dei problemi del sole estivo è il suo riscaldare costantemente l’aria sia esterna che interna agli edifici. Tenere chiuse le finestre, magari quando si è fuori casa, permette all’aria all’interno della casa di raffeddarsi e all’aria esterna, già molto calda, di non entrare.

Leggi anche: Risparmio, ecco come non sprecare il cibo in cucina: tutti i trucchi

Controllare sempre l’umidità

Una delle cose che maggiormente concorre alla percezione del calore estivo è l’umidità nell’aria. Avere un deumidificatore o un climatizzatore con tale funzionalità aiuta a ridurre il tasso di umidità e a percepire di conseguenza meno caldo, ma ci sono altri metodi.
L’umidità nell’aria aumenta ogni volta utilizziamo acqua calda o bollente, quindi d’estate il consiglio è quello di limitare l’utilizzo in cucina di acqua bollente e di favorire le docce tiepide piuttosto che calde.

Aria in movimento

consigli contro il caldo

Avere movimento d’aria in casa permette di attenuare il caldo percepito, pensiamo solo a quanto è piacevole una giornata di sole estiva, ma con un po’ di vento. In casa, specie se seguite il consiglio di chiudere le finestre, l’alternativa è l’utilizzo di ventilatori, che con un costo molto più accessibile rispetto a un climatizzatore e un consumo minimo di energia elettrica permette di abbassare il caldo percepito fino a 4°.

Vestire colori chiari

Vi siete mai chiesti perché le vesti dei beduini sono bianche? I volori hanno sempre a che fare con la luce e di conseguenza con il calore. Un colore scuro assorbe, per caratteristiche chimiche, una maggiore quantità di luce, che nel caso del sole si trasforma in una grande quantità di calore, che si riversa sul nostro corpo. Per questo principio i beduini del deserto vestono di bianco che, al contrario, respinge la luce esterna e scherma il corpo sotto di essi. Vestiti e lenzuola chiare possono aiutare a mantenere il corpo fresco durante l’estate, soprattutto nelle ore di sole.

Leggi anche: Risparmiare in casa: 4 trucchi della nonna efficaci

Spegne tutto ciò che non si utilizza

In modalità stand-by la maggior parte degli apparecchi continua a rimanere accesa e oltre a consumare energia elettrica tente da surriscaldarsi. Il calore generato da questo apparecchi va a riscaldare anche ciò che li circonda, perciò è sempre consigliato spegnere gli apparecchi che non si utilizzano. Per la stessa ragione è bene evitare in tutti i modi di lasciare dispositivi a rischio surriscaldamento nei pressi di una fonte di calore, ad esempio un frigorifero esposto alla luce del sole.