Investire in criptovalute senza timori: come evitare le truffe online

Investire in criptovalute è una tentazione, visti i possibili guadagni. Ecco una guida per evitare le tante truffe online.

Come investire in criptovalute senza rischiare truffe (foto Adobestock)
Come investire in criptovalute senza rischiare truffe (foto Adobestock)

Il mercato delle criptovalute è un mare magnum dove ci si rischia facilmente di perdere. Non essendo monete reali, ma frutto di algoritmi, non è semplice per un qualsiasi risparmiatore accedere ed acquistarne come si normalmente sul mercato valutario. Rimane una forte tendenza al rischio, perché la crescita esponenziale degli ultimi anni ed i guadagni pazzeschi letti in rete, fanno ritenere che possa essere una speculazione molto semplice, cosa che non è.

La percentuale di rischio rimane sempre alta, in preda alle fluttuazioni. Basta guardare poco indietro e vedere cosa è accaduto ai bitcoin dopo alcuni tweet del miliardario Elon Musk o le scelte fatte dal governo cinese: la valuta elettronica è passata dagli oltre 33mila euro a 26mila.

C’è poi una ulteriore variabile da mettere in conto, quella delle truffe on-line. Trovare canali sicuri non è semplice o scontato ed il rischio di trovarsi su portali truffa è dietro l’angolo.

Come investire in criptovalute senza correre rischi

Come investire in criptovalute senza rischiare truffe (foto Adobestock)
Come investire in criptovalute senza rischiare truffe (foto Adobestock)

Intanto va ricordata una prima regola fondamentale degli investimenti: la quota di capitale investito deve essere proporzionale al rischio. Per questo è bene acquistare criptovalute con progressività e senza salire oltre una certa quota dei propri beni disponibili, così da evitare cadute rovinose in caso di un crollo improvviso.

LEGGI ANCHE: Sostegni bis, le novità per la scuola: ecco cosa cambia

L’altro aspetto, come in qualsiasi mercato valutario, è stabilire su quali criptomonete investire. Non esiste solo il Bitcoin che infatti oggi racchiude il 50% del totale. Sicuramente il BTC è diventata una moneta più stabile delle altre e questo è un fattore importante. Alle sue spalle è cresciuta velocemente Ethereum, XRP e Bitcoin Cash. Ethereum ad esempio si fonda su una tecnologia blockchain che sta prendendo sempre più piede, utilizzato da tanti sviluppatori.

LEGGI ANCHE:Pensioni Quota 100, non verrà più confermata

Uno degli aspetti più delicati è quello delle truffe. Bisogna diffidare di token poco conosciuti e non verificabili ad un controllo. Il classico imbroglio è quello del sistema piramidale, dove non si riesce a risalire alla catena di comando e ciascuno deve contribuire per avere il proprio ritorno economico: si tratta di una truffa i sequenza senza fine. Per effettuare acquisti sicuri conviene utilizzare i bitcoin exchange, mercati di scambio dove domanda e offerta si incontra. Alcuni sono molto sicuri ed affidabili, come Coinbase, Bitstamp e 13Markets, utilizzando un wallet creato appositamente, dove lasciare il proprio investimento, poi monitorabile nel corso del tempo.