Se non vuoi pagare i 90 euro del canone Rai quest’anno hai tempo fino al 20 agosto

Anche quest’anno, se si rientra in determinati parametri anagrafici e di reddito, alcuni contribuenti italiani avranno la possibilità di non pagare il canone Rai.

canone rai

Il canone Rai è una tassa imposta sul possesso di un televisore, e viene applicata a tutti i nuclei familiari che possiedono almeno un apparecchio in casa, a prescindere dal suo utilizzo e dalla fruizione che viene fatta dei canali televisivi. Il canone Rai è stato introdotto molto tempo fa e oggi il costo complessivo del canone è di 90 euro all’anno, ed è rimasto uguale dal 2016. Si può pagare anche tramite la bolletta elettrica, dilazionando il pagamento per 9 euro in 10 mesi. Di solito il termine per presentare la domanda di esonero dal pagamento è il 31 luglio. Tuttavia, quest’anno a causa dello slittamento di molte scadenze fiscali, la richiesta può essere inoltrata fino al 20 agosto.

Leggi anche: Dal 1 settembre non potrai più comunicare con l’INPS con il tuo pin. E dovrai farti aiutare, all’inizio

Per presentare la domanda di esonero è necessario scaricare il modulo dedicato direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Nella domanda bisognerà scrivere i dati del beneficiario e l’anno in cui ricorrono i requisiti per ottenere l’esenzione dal pagamento. La domanda compilata deve poi essere inviata dall’interessato, e per questo ci sono varie modalità. Può essere firmata digitalmente tramite Pec e inoltrata all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it, oppure può essere inviata tramite raccomandata dal servizio postale all’indirizzo dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa può anche essere consegnata direttamente presso uno qualsiasi degli uffici locali dell’Agenzia.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza, ora c’è il limite nei prelievi con la carta. E devi dichiarare se lo userai per la rata del mutuo

I requisiti per ottenere l’esonero

Per poter ottenere l’esonero dal canone Rai bisogna possedere dei requisiti ben precisi. Prima di tutto bisogna avere un reddito annuo, proprio e del proprio coniuge, non superiore a 8.000 euro. Bisogna inoltre aver compiuto 75 anni entro il 31 luglio 2021 e la domanda può essere presentata solo se la televisione è presente nella propria casa di residenza. In aggiunta non bisogna essere conviventi con soggetti a reddito proprio, con l’unica eccezione di badanti e collaboratori domestici. Se i requisiti anagrafici e fiscali vengono soddisfatti allora il soggetto avrà diritto alla totale eliminazione del canone Rai.