Assicurazione sanitaria integrativa, quanto costa e perchè conviene farla

L’assicurazione sanitaria integrativa può essere una scelta difficile, ma in grado di aiutare nei momenti estremi di bisogno: ecco come funziona.

Assicurazione sanitaria (foto Adobestock)
Assicurazione sanitaria (foto Adobestock)

Perché sottoscriverne una? Per ridurre le spese medico-sanitarie che si potrebbe affrontare durante la propria vita, così da compensare le eventuali prestazioni che il servizio sanitario pubblico non è in gradi di erogare, soprattutto velocemente. Tecnicamente si parla di Assicurazione sanitaria integrativa, che quindi si aggiunge al servizio prestato dallo stato, ma quando conviene in effetti richiederla e quale scegliere?

Tutto nasce nel 1999, quando questa forma di copertura è stata autorizzata. Da quella data i cittadini possono stipulare una polizza sanitaria con una compagnia assicurativa privata da cui è possibile ricevere un rimborso delle spese mediche oppure farsi anticipare tutto. A nascere sono stati prima i fondi sanitari legati alle casse dei professionisti. Dunque perché sottoscriverne una? Per avere una copertura completa  che comprende non solo i casi coperti dal servizio sanitario pubblico.

Si tratta di una polizza medica che fornisce ed eroga prestazioni dietro il pagamento di una quota, garantendo anche il rimborso delle spese mediche e sanitarie, ovviamente a patto che non esista già una patologia pregressa. Questa può essere sottoscritta fino a 80 anni e permette di ridurre i costi delle spese e dei controlli medici.

L’assicurazione sanitaria integrativa, come chiederla e quanto costa

Assicurazione sanitaria (foto Adobestock)
Assicurazione sanitaria (foto Adobestock)

LEGGI ANCHE: Autovelox e multe, ecco le strade e autostrade che sono in zona rossa

Va dunque valutata l’offerta delle compagnie assicurative. Questa valuteranno il soggetto richiedente e in caso di esito positivo, effettuano una proposta economica in proporzione allo stato di salute. Queste polizze coprono tutte le esigenze e sono costituite da tre tipologie: l’assicurazione sanitaria integrativa per invalidità, l’assicurazione sanitaria integrativa per ricovero e convalescenza post ricovero e l’assicurazione sanitaria integrativa per pese mediche presso istituti medici privati. Attenzione però queste assicurazioni non coprono alcuni casi, come patologie psichiche, malformazioni, alcolismo, tossicodipendenza, aborto volontario, interventi e cure dentistiche e interventi di chirurgia estetica.

LEGGI ANCHE: Vacanze in Agosto, le multe non attendono: ecco come le Forze dell’Ordine contano di fare cassa proprio in questi giorni

I costi sono molto variabili e dipendendo dell’età dello stipulante, dalla sua condizione di salute e dal tipo di copertura. In generale comunque si parte da circa 200 euro l’anno.