4500 mila euro in contanti e molto altro ancora: cosa hanno trovato i Carabinieri in un’auto a Palmi

Un uomo di 32 anni è finito in manette dopo che, nella sua auto, sono stati ritrovati due sacchi pieni di banconote. 

Due sacchi di banconote dalla modica cifra di 450mila euro tenuti, come fossero buste del pane, in un auto. La “simpatica” faccenda viene da Palmi, piccolo comune in provincia di Reggio Calabria ma l’esito, in verità, è stato tutt’altro che felice. Ad essere messo sotto accusa è stato un uomo, 32 anni, residente a Gioia Tauro, rintracciato dai carabinieri che stavano eseguendo delle indagini per i reati in materia di armi e droga. Per questo motivo, è stata avviata una perquisizione all’interno di un garage di uso dell’uomo. Proprio nella vettura, come era stato già sospettato, Nella vettura l’uomo teneva due sacchi pieni di banconote per la modica cifra di 450mila euro.

Leggi anche: Viaggi in aereo, il segreto è l’aeroporto in alcuni il biglietto è gratis!

Durante la perquisizione, è stata rinvenuta una pistola perfettamente funzionante con i rispettivi colpi inseriti nel caricatore. Inoltre, nell’auto c’era anche una bustina colma di sostanza stupefacente, per un totale di 240 grammi di cocaina. La vera scoperta, però, è arrivata quando i carabinieri hanno trovato i due sacchi pieni di banconote. Interrogato sulla faccenda, l’uomo non ha risposto in maniera soddisfacente pertanto è probabile che la cifra derivi da proventi illeciti dello spaccio di droga. Il denaro è stato posto sotto sequestro e custodito.

Per l’uomo, 32 anni e residente a Gioia Tauro, è scattato l’arresto per detenzione illegale di armi, munizioni e sostanza stupefacente. La faccenda, ad ogni modo, non è per nulla risolta: resta da capire la provenienza del denaro, ormai custoditi dagli agenti dell’Arma. Inoltre, è probabile che l’uomo appartenga ad un giro più grande che coinvolge altri attori del traffico di droga nazionale o internazionale.