La Guardia di Finanza bussa a casa tua: tutto quello che devi sapere

Come per qualunque altra forza dell’ordine, anche la Guardia di Finanza può richiedere un controllo in casa di un contribuente. Ecco quali sono i suoi limiti.

ispezioni guardia di finanza

La Guardia di Finanza, come qualsiasi altra forza dell’ordine, può fare delle perquisizioni in luoghi privati, ma la libertà di queste perquisizioni varia a seconda di dove debbano entrare. Una impresa, un ufficio o uno studio sono più accessibili per la Guardia di Finanza rispetto ad un’abitazione privata. Una dimora privata è infatti protetta dalla Costituzione Italiana e da specifiche regole che ne proteggono privacy e riservatezza. Esiste poi un limbo tra le due possibilità in cui risiedono le stanze della propria casa in cui viene esercitata un’attività, ad esempio un professionista che ha l’ufficio dentro casa.

Leggi anche: Grattacielo bruciato a Milano, dopo il danno la beffa: gli inquilini potrebbero non ricevere un euro di risarcimento

Per entrare in una sede di lavoro, la Guardia di Finanza deve avere l’autorizzazione del capo dell’ufficio da cui dipendono in verificatori. Il contribuente ha il diritto di richiedere una copia dell’ordine di accesso per accertare la regolarità del controllo, in assenza dell’autorizzazione preventiva, il titolare può impedire l’ingresso agli agenti. L’ordine di accesso deve contenere le seguenti informazioni:

  • Quali agenti sono autorizzati ad effettuare l’ispezione;
  • In quali locali, un quale data ed orario deve avvenire l’ispezione;
  • che tipo di controllo verrà svolto.

ispezioni guardia di finanza

Se la Guardia di Finanza vuole invece svolgere un’ispezione in un locale interno alla dimora privata in cui un contribuente svolge un’attività di lavoro (cosiddetto uso promiscuo), l’autorizzazione deve provenire dal Procuratore della Repubblica. Tale autorizzazione è più formale che sostanziale, infatti non è necessario che sia specificata la motivazione dell’ispezione.

Leggi anche: Bonus promessi che rischiano di saltare, ecco la lista delle promesse non mantenute

Le fiamme gialle possono poi cercare di ispezionare una abitazione privata. In questo caso l’autorizzazione per un’ispezione non viene rilasciata alla leggera, se non per la presenza di gravi indizi di evasione. Prima di tutto gli agenti della Guardia di Finanza devono ottenere l’autorizzazione dal Procuratore della repubblica, ma a differenza del caso precedente, ora l’autorizzazione deve contenere una motivazione dettagliata su quali locale siano oggetto di ispezione e per quale motivo. La motivazione deve essere corredata poi dai succitati gravi indizi di evasione fiscale, che devono essere stati ritenuti validi da un giudice in tribunale.