Disservizi e richiesta risarcimenti, DAZN nei guai: in 30 giorni si decide tutto

Procedimento d’urgenza dell’authority: richiesti alla piattaforma che trasmette i match di Serie A “accorgimenti funzionali” contro i malfunzionamenti.

Pugno di ferro dell’Authority contro il detentore dei diritti televisivi della Serie A di calcio, che adottare ogni comportamento rispettoso dei diritti degli utenti adottando ogni accorgimento funzionale a prevenire i malfunzionamenti della propria piattaforma di origine del segnale televisivo trasmesso in live streaming e implementando al contempo un servizio di assistenza clienti efficace ed efficiente, che preveda la possibilità di un contatto diretto con una persona fisica. Questa la decisione dell’Autorità pe le Garanzie nelle telecomunicazioni che obbliga Dazn a comunicare le precauzione adottate con una relazione dettagliata. La piattaforma di streaming è bersagliata da più parti contro il cattivo malfunzionamento della diretta delle partite, di cui è detentrice fino al 2024. Il provider infatti ha l’esclusiva di 7 partite, mentre altre 3 sono trasmesse insieme a Sky.

Infatti nella prima parte della stagione 2021-2022 sono state troppe le segnalazioni degli abbonati circa il pessimo streaming che ha colpito alcuni match, impedendo di fatto la visione di diversi minuti. L’Agcom ha rilevato criticità tali da rendere necessario e non più procrastinabile un intervento urgente a tutela degli utenti di Dazn, essendo allo stato insufficienti le iniziative volontarie poste in essere dalla società.

Dazn messa all’angolo: l’Agcom concede 30 giorni per risolvere i problemi tecniciquanto guadagna diletta leotta

LEGGI ANCHE: Fisco, nuova boccata d’ossigeno per le cartelle esattoriali. Perchè è qualcosa di più di una semplice indiscrezione

La piattaforma internazionale non poteva che replicare a quanto stabilito dall’autorità, ribadendo la sua totale disponibilità a risolvere i problemi: “Abbiamo avviato in queste settimane un confronto con le Istituzioni e il Regolatore per condividere quanto abbiamo messo in campo per migliorare il servizio e l’esperienza di visione degli eventi sportivi – recita lo statement – Siamo al lavoro e siamo a disposizione dell’Autorità per sederci attorno a un tavolo per trovare soluzioni ancora più efficaci, eque e condivise nel breve periodo”.

LEGGI ANCHE: Reddito di Emergenza, perché esiste e perché l’INPS sta pagando anche ad ottobre

Il carattere di urgenza è conseguente del ruolo non solo sportivo, ma anche sociale del calcio in Italia, ma c’è anche l’aspetto economico visto che esiste un diritto degli abbonati di vedere garantita una esperienza di visione soddisfacente, priva di interruzioni e con adeguati standard di qualità, anche in considerazione che Dazn ha in esclusiva e co-esclusiva la trasmissione delle partite di calcio di serie A,