Green Pass, finora si è scherzato: fra 9 giorni arrivano le sanzioni. Ecco cosa ti attende se ti trovano senza

L’obbligo di Green Pass è per il momento solo nominale. Dal 15 ottobre cominciano a scattare le multe per chi non ne è in possesso nei luoghi in cui è obbligatorio.

controlli green pass lavoro

La certificazione verde, o Green Pass, è obbligatoria per tutto il personale scolastico e i lavoratori a partire dal 15 ottobre. Finora non era prevista nessuna sanzione in caso di mancato possesso del certificato sul luogo di lavoro. Dal 15 ottobre, tuttavia, ci saranno delle importanti sanzioni penali e amministrative nel caso si venisse trovati senza green pass sul posto di lavoro. La sanzione potrebbe arrivare fino a 1.500 euro.

Leggi anche: Chi non fa figli deve andare in pensione dopo gli altri, la proposta da incubo sulla riforma INPS

I controlli dei Green Pass sul posto di lavoro dovranno essere effettuati dal datore di lavoro secondo il modello “a campione” e non solo all’inizio della settimana lavorativa, ma anche durante la stessa. Un datore di lavoro che non dovesse rispettare l’obbligo di effettuare i controlli del Green Pass andrebbe incontro a una sanzione amministrativa che va dai 400 ai 1.000 euro, cifra che potrebbe raddoppiare in caso di reiterazione di reato. Oltre alle pene amministrative, il datore di lavoro, o delegati, che non ottemperassero all’obbligo starebbero mettendo in pericolo la salute dei propri lavoratori e quindi subirebbero ripercussioni anche di natura penale. Nello specifico, nel caso in cui un lavoratore dovesse contrarre il Covid-19 per via dei mancati o fallaci controlli sul posto di lavoro, al datore di lavoro potrebbe essere contestato il reato di lesioni personali colpose.

Leggi anche: Hai ricevuto il Green Pass su WhassApp? Fai attenzione, può costarti una montagna di soldi. Ed è falso

controlli green pass lavoro

Da parte del lavoratore ci sono altrettante responsabilità rispetto che al datore di lavoro. Il lavoratore dovrà andare sul proprio posto di lavoro con il green pass, ottenuto in seguito alla vaccinazione (basta la prima dose), la guarigione da Covid-19 o un tampone negativo. In quest’ultimo caso il green pass vale solo per 2 gionri. Nel caso dell’assenza di green pass sul luogo di lavoro la pena è essere costretti a tornare a casa ed essere segnati come assenti non autorizzati senza la paga per quella giornata. Al tempo stesso il lavoratore non andrà però incontro a nessuna conseguenza di tipo disciplinare e non potrà essere licenziato.