Assegno per i figli, se hai perso la scadenza del 30 novembre hai pochi giorni di tempo

L’assegno unico per i figli temporaneo del 2021 scade e e molti devono richiederlo presto se non vogliono perdere la mensilità. Ecco chi rischia.

Ci sono diverse novità in corso di definizione per quanto riguarda l’assegno unico 2021, la misura è la nuova forma di sostegno per le famiglie con figli. L’istituzione di questa forma di supporto fa parte delle operazioni di riordino e potenziamento delle agevolazioni per favorire la natalità e il sostegno ai genitori. L’assegno unico è entrato in vigore ufficialmente dal 1° Luglio 2021, è stato però necessario poi attendere l’approvazione dei decreti attuativi per capire come i beneficiari potessero fare richiesta dell’assegno.

Tra Luglio e Dicembre è stato possibile ottenere un assegno temporaneo, un sussidio pro tempore creato per chi ha figli minorenni e che viene riconosciuto a chi ha un ISEE inferiore a 50 mila euro. Si è trattato solo di uno strumento provvisorio in attesa che fossero delineati tutte le condizioni del nuovo assegno.

Per ottenere l’assegno unico per i figli temporaneo almeno per l’ultimo mese dell’anno occorre fare domanda entro il 31 dicembre. Nel dettaglio per ottenere il sostegno le tempistiche indicate dal legislatore sono le seguenti: domanda entro il 31 ottobre 2021 per ottenere le 6 mensilità di assegno temporaneo compresi gli arretrati a partire dal mese di luglio, quando la misura ha preso il via; domanda di assegno unico per i figli entro il 30 novembre 2021 per ottenere le ultime due mensilità; domanda entro il 31 dicembre 2021 per ottenere la sola mensilità di dicembre.

Quando sarà pagato l’assegno unico temporaneo di novembre

LEGGI ANCHE: 5 mila euro in meno sul conto e non capisci come è accaduto. Ma funziona, e perdi una fortuna

L’importo preciso che riceverai sul tuo conto corrente dipende, come abbiamo detto da alcuni fattori, ecco cosa influirà sulla somma del tuo assegno. A determinare l’ammontare dell’assegno sarà la condizione economica della tua famiglia e dal numero di figli a carico. Per stabilire quale sia la situazione economica familiare ci si basa sull’indicatore ISEE, questo indice viene calcolato dall’INPS e per ottenere l’informazioni devi compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che trovi sul portale dell’ente di previdenza sociale.

LEGGI ANCHE: 6 mensilità del Reddito di Cittadinanza tutte insieme, l’INPS dice che è possibile averle

L’INPS nelle scorse ore ha comunicato la data di disposizione dei pagamenti per l’assegno temporaneo per domande regolari del mese di novembre. Le date, secondo quanto riportano le testimonianze dei beneficiari, sarebbero quelle del 6 e del 7dicembre, almeno per qualcuno. Ovviamente questo riguarda le domande di novembre e non riguarda i percettori del reddito di cittadinanza.