Come non lavorare nei due anni prima della tua pensione

Se sei vicino alla pensione sappi che ci sono delle opzioni per te. Ecco come non lavorare nei due anni prima della tua pensione

pensione20211203_missionerisparmio.it

Quando il countdown comincia e il momento della pensione si avvicina, non è raro chiedersi se esiste un modo per lavorare di meno o smettere di lavorare con qualche tempo di anticipo. Sono domande legittime che un lavoratore ha tutto il diritto di porsi.

Dopo anni e anni di lavoro, infatti, è logico essere stanchi e voler trovare un modo per smettere un po’ prima. In questo articolo, infatti, ti diciamo quali sono i modi per non lavorare nei due anni prima della tua pensione, o comunque lavorare di meno.

Ecco come non lavorare nei due anni prima della tua pensione

Esistono alcuni modi che permettono di non lavorare nei due anni prima della tua pensione, o comunque di lavorare meno negli anni immediatamente precedenti. Questi vedono la possibilità di passare da un full time ad un impiego part time, oppure delle ferie e permessi accumulati o dell’aspettativa.

LEGGI ANCHE –> COVID E PAGAMENTO IMUM, ALCUNI PENSIONATI SONO ESENTATI

Passare al Part-time

Una delle soluzioni più efficaci per non lavorare nei due anni prima della tua pensione, è quella di chiedere il passaggio da full time ad un impiego part time. La richiesta deve essere fatta al datore di lavoro e, se approvato, redatto in forma scritta.

pensione20211203_missionerisparmio.it
(foto: Unsplash)

In caso di passaggio ad un impiego part time, dunque, i diritti del lavoratore restano identici a quelli di un lavoratore con impiego full time (stipendio, riposi, Tfr, ferie). Non cambia nulla anche ai fini contributivi, a parte il calcolo del riconoscimento dei contributi previdenziali (adattato ovviamente ad un impiego part time).

Chiedere l’aspettativa

Un ulteriore sistema per non lavorare negli anni prima della pensione è quella di chiedere alcuni periodi di aspettativa. Questa potrà essere retribuita se chiesta per motivi familiari, ma non solo. Per ottenere l’aspettativa retribuita ci sono vari motivi:

  • Lavoratore invalido con riduzione della capacità lavorativa superiore al 50%;
  • Donne vittime di violenza;
  • Partecipazione a percorsi di formazione previsti dall’azienda;
  • Volontariato

LEGGI ANCHE –> CANONE RAI, ECCO QUANDO PUOI RIFIUTARTI DI PAGARLO

Ferie e permessi

L’ultima soluzione che vi proponiamo per non lavorare negli ultimi anni prima della pensione è quello di prendere ferie o permessi. Parliamo, infatti, di quei giorni di ferie o permessi maturati durante il periodo lavorativo. Requisito essenziale, dunque, è che il lavoratore li abbia maturati e quindi possa goderne.