Reddito di Cittadinanza, aumento degli importi da 600 euro già nel primo trimestre 2022

Cambiano i numeri del Reddito di Cittadinanza. Già dal primo trimestre 2022 ci sarà un aumento degli importi da 60 euro. Ecco come

RdC-aumento-importi-20122021_missionerisparmio.it

Con l’arrivo dell’anno nuovo, il Reddito di Cittadinanza cambia. Nel 2022, infatti, ci sarà un aumento degli importi da 600 euro già nel primo trimestre. La misura di punta del Movimento 5 Stelle, vedrà modificati alcune cifre degli importi spettanti ai beneficiari.

Ci sarà quindi un aumento degli importi per quei percettori del Reddito di Cittadinanza che soddisfano le nuove condizioni previste per il nuovo anno. Questo comporterà infatti un aumento della ricarica sulla tessera grazie ai vari provvedimenti. Vediamo di cosa si tratta.

Reddito di Cittadinanza, aumento degli importi da 600 euro già nel primo trimestre 2022

L’aumento degli importi per i percettori del Reddito di Cittadinanza sarà la conseguenza di una serie di Bonus previsti per il nuovo anno. Tra questi certamente troviamo l’Assegno Unico universale. Tale assegno verrà recepito dalle famiglie con RdC e con figli a carico di almeno 21 anni.

LEGGI ANCHE –> GIRANO MONETE DA 2 EURO FALSE, ECCO COME RICONOSCERLE SUBITO

L’impatto positivo dell’Assegno Unico su queste famiglie sarà rilevante. I percettori del Reddito, infatti, vedranno un aumento negli importi di almeno 50 euro al mese, cifra che cambierà in base all’importo del Reddito di Cittadinanza di cui si ha diritto. Ma è previsto comunque un aumento minimo di 600 euro all’anno.

Importantissimo ricordare che l’INPS verserà la quota di Assegno Unico, alle famiglie aventi diritto, in maniera automatica. Non ci sarà infatti bisogno di fare alcuna domanda e l’INPS accrediterà direttamente sulla card del Reddito di Cittadinanza l’aumento degli importi.

RdC-aumento-importi-20122021_missionerisparmio.it

Un ulteriore bonus riguarderà i percettori di Reddito di Cittadinanza che decidono di avviare una propria attività a lavoro autonomo. Per questi aventi diritto si parla di un Bonus a fondo perduto di circa 5.000 euro, che si andranno a sommare alla cifra percepita normalmente con il RdC.

Si tratta del Reddito di Cittadinanza aggiuntivo e se ne potrà fare richiesta entro 30 giorni dall’apertura dell’attività. Ricordiamo, infatti, che in questo caso l’avvio di una nuova attività non comporterà la perdita del diritto di percepire il sussidio ma, anzi, porterà l’aumento degli importi.

LEGGI ANCHE –> BONUS TV, ARRIVANO ALTRI SOLDI

A questi due bonus, che porteranno ad un aumento degli importi per i percettori del Reddito di Cittadinanza, se ne aggiunge un altro. Parliamo del Bonus patente. Si tratta di un incentivo per i cittadini con un’età inferiore ai 35 anni e hanno intenzione di prendere la patente di guida CQC. Il Bonus consiste in un rimborso del 50% delle spese sostenute per conseguire il titolo, tuttavia non superiore a 1.000€.