Comprare un casa a prezzi stracciati, come puoi farlo legalmente

Quando si sceglie di acquistare un immobile è bene valutare tutte le alternative proposte dal mercato. Una che spesso sfugge alla visione dei più è quella delle aste giudiziarie, che comporta alcuni rischi, ma anche molti vantaggi.

Non è certamente la prima cosa che viene in mente quando si pensa ad acquistare un immobile, ma una delle strade che è possibile battere è quella delle aste giudiziarie. Immobili confiscati dallo Stato e rivendute all’asta possono rivelarsi un acquisto interessante per molti, ma è bene conoscere pro e contro di questo metodo di acquisto. Le aste hanno infatti sia dei vantaggi che degli svantaggi per quanto riguarda gli acquisti, sia di carattere economico, sia di altro tipo, visto che ci sono dei margini di rischio che è bene conoscere prima di avventurarsi in un territorio non così comunemente battuto.

Leggi anche: Saldi invernali, cosa controllare per non farsi truffare

Il primo vantaggio da conoscere sulle aste giudiziarie è che i prezzi di vendita di base sono inferiori a quelli di mercato. Gli immobili messi all’asta vengono messi ad un prezzo di base inferiore, e non di poco, a quello di mercato, quindi c’è la possibilità di acquistare l’immobile a un prezzo inferiore al normale. Parlo di possibilità perché, per il funzionamento stesso delle aste, non è possibile prevedere con certezza se e/o di quanto sarà l’entità del risparmio, tutto sta nell’andamento dell’asta. Un altro vantaggio dell’acquisto alle aste giudiziarie è la trasparenza dell’acquisto. Il giudice, prima di mettere in vendita l’immobile pignorato, deve per legge chiamare un perito per redigere una perizia tecnica dell’immobile, che ne conterrà ogni dettaglio.

Leggi anche: 866 euro di multa se la Polizia Stradale giudica che se un incivile

I contro principali dell’acquisto tramite asta sono il fattore rischio e la complessità delle procedure. Per poter essere tranquilli su un acquisto all’asta occorre conoscere bene il mercato immobiliare e il funzionamento delle aste. Per questo motivo è bene farsi seguire da un consulente o un’agenzia immobiliare di fiducia che ci dia quante più informazioni possibili riguardo un determinato immobile prima di fare un acquisto di cui potremmo pentirci. Non dimentichiamo poi che l’acquisto tramite asta ha delle tempistiche precise: chi acquista un immobile all’asta ha tra i 60 e i 90 giorni di tempo per saldare il proprio debito, perciò se si ha in mente di richiedere un mutuo per pagarla, occurre organizzarsi per tempo con un istituto bancario che conceda questo tipo di mutui.