Controlli dell’Agenzia delle Entrate, presto ti potrebbe arrivare una comunicazione del Fisco

Ci sono novità per quanto riguarda gli avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate. Presto ti potrebbe arrivare una comunicazione del Fisco

Agenzia-delle-entrate_missionerispamio.it-11-01-2022

Sono previsti numerosi avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate per il 2022. Saranno determinanti gli obiettivi del PNRR riguardo la compliance. Potrebbe arrivare quindi alcune comunicazioni da parte del Fisco. Ecco cosa devi fare.

Si attendono numerosi avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate. Si tratta di avvisi bonari che stanno per essere inviati a numerosi contribuenti. Saranno in tanti, infatti a ricevere le lettere da parte del Fisco. Ecco cosa bisogna fare se arrivano queste comunicazioni.

Avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate. Ecco cosa fare

I primi mesi del 2022 saranno caratterizzati dall’arrivo degli avvisi da parte dell’Agenzia Delle Entrate. Nello specifico, numerosi contribuenti stanno per riceve alcune lettere di compliance. Si tratta di avvisi che riportano alcune anomalie individuate nelle dichiarazioni dei redditi.

LEGGI ANCHE –> CONTROLLI DEL FISCO SULLA TUA VITA, ORA C’È UN NUOVO MODO PER FARLO

Questo strumento serve per permettere all’Amministrazione Finanziaria di notificare avvisi di accertamento ai contribuenti. Il cittadino, in questo modo, avrà la possibilità di regolarizzare la propria situazione economica.

Nel 2022 si registrerà un aumento degli avvisi da parte dell’Agenzia. Questo in virtù degli obiettivi del PNRR, i quali prevedono un incremento della compliance. Ecco quindi come prepararsi al meglio in caso di ricezione degli avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Ricordiamo che gli avvisi del Fisco, iniziati già dal 2021, riguardano le anomalie registrate nelle dichiarazioni dei redditi del 2017. L’obiettivo è quello dell’adempimento spontaneo del contribuente, il quale verrà incoraggiato attraverso due misure: Avvisi bonari e dichiarazione precompilata Iva.

Agenzia-delle-entrate_missionerispamio.it-11-01-2022

Per quanto riguarda gli avvisi bonari, questi verranno incrementati grazie al potenziamento delle infrastrutture tecnologiche. Vi sarà un ulteriore miglioramento e dell’utilizzo delle banche dati e di un numero maggiore di personale dedicato; 

Dichiarazione precompilata Iva: Questa sarà disponibile entro il 30 aprile 2023, e si rifarà all’anno di imposta 2022 e, quindi a circa 2,3 milioni di partite Iva. 

Ma cosa bisogna fare se si ricevono degli avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate? In questo caso, il consiglio è quello di leggere con molta attenzione il contenuto della lettera. È consigliabile rivolgersi ad un CAF per un ulteriore supporto.

LEGGI ANCHE –> INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE. QUANDO ARRIVANO I PROSSIMI PAGAMENTI

Se le anomalie vengono verificate, si dovrà procedere con il ravvedimento operoso. Questo permetterà dunque di regolarizzare la propria situazione contabile. Il contribuente potrà quindi pagare le somme che deve al Fisco, ma con sanzioni più leggere.