Disagio economico e bollette troppo alte, cosa fare per non pagarle

Con lo stato di disagio economico e l’arrivo delle bollette più alte di sempre, lo Stato permette di azzerare i costi grazie a una combinazione di agevolazioni e bonus.

In previsione di quanto inevitabilmente accadrà quest’anno con il rincaro vertiginoso delle bollette di luce e gas, il Governo ha previsto alcune misure di ammortizzazione dell’incremento dei costi. Queste misure prendono la forma rispettivamente della possibilità di rateizzare il pagamento delle bollette e di un bonuns bollette che permette un importante sconto sull’importo. L’emendamento approvato per la Legge di Bilancio 2022 ha stabilito che il Governo chiedesse alle compagnie di servizio di energia luce e gas di proporre dei piani di rateizzazione del pagamento che vengono coperti da Arera tramite un fondo di 1 miliardo di euro.

Leggi anche: Quanti soldi mi restano se riesco ad affittare casa per 500 euro

L’emendamento non è strutturale, infatti varrà soltanto fino ad aprile 2022, mese per cui è prevista una leggera diminuzione dei prezzi. Durante questo periodo sarà possibile richiedere rateizzazioni del pagamento in 10 rate mensili se ci si trova nell’impossibilità di pagare l’importo intero. Si tratta quindi di una misura pensata per le famiglie più in difficoltà. A fianco a questo c’è il bonus bolletta: una misura che permette uno sconto sull’importo delle bollette di luce e gas per le famiglie che ne hanno più bisogno. Il bonus si applica, infatti, solo ad alcune categorie di famiglie, in particolare famiglie numerose e in difficoltà economiche. In particolare:

  • Famiglie composta da un massimo di 3 membri con un reddito complessivo massimo di 8.265 euro l’anno;
  • Famiglie con 4 o più membri con un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro l’anno;
  • Titolari o beneficiari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;
  • Malati gravi che fanno uso di macchinari salvavita.

Leggi anche: Pensioni e assegni di febbraio anticipati di un mese, cosa c’è da sapere

Il bonus bolletta, partito a luglio 2021, ha l’ulteriore vantaggio di non richiedere una domanda da inviare, viene applicato direttamente alla bolletta. L’entità dello sconto del bonus bolletta varia a seconda del numero di persone che compongono la famiglia:

  • 128 euro di sconto alle famiglie con 1 o 2 componenti;
  • 151 euro di sconto per le famiglie con 3 o 4 componenti;
  • 177 euro di sconto per le famiglie con più di 4 componenti.