Carburanti, un risparmio di 11 euro al mese: così il Governo vuole salvare l’Italia

Il rincaro dei carburanti è un problema che sta attanagliando l’Italia dallo scoppio della guerra in Ucraina. Lo Stato cerca di trovare una soluzione con una manovra che permetta di risparmiare.

Benzina, disel o gasolio che usino non fa differenza: se avete un’automobile dovrete pagare una fortuna per muovervi con essa. Il rincaro del carburante in Italia, diretta conseguenza della guerra in Ucraina, ha raggiunto ormai un’entità eccezionale. Sia benzina che disel costano ormai oltre 2 euro al litro e non sembra che il trend di aumenti si arresterà molto presto. Il problema è condiviso in tutta Europa e le strutture sovranazionali faticano a trovare una soluzione unitaria, così ogni paese si ritrova a dover fare per sé. Il Governo Italiano, sulla falsa riga di quanto già fatto in Francia, intende promuovere una manovra che permetta agli italiani di risparmiare sul costo eccessivo della benzina.

In Italia una grossa fetta del costo del carburante è dato dalle accise. Microtasse imposte sul costo del carburante per rientrare dei costi di vecchi e in certi casi vecchissimi interventi dello Stato in operazioni in grande scala. Alcuni esempi sono la guerra in Etiopia negli anni ’30 e gli interventi in seguito al crollo della diga nel Vajont. Il Governo intende ridurre le accise sulla benzina per rendere meno pesante il costo della stessa. Si tratterà di un taglio di 15 centesimi per litro di carburante. Quando questa misura verrà resa esecutiva, la stima fatta da Facile.it è che gli italiani risparmieranno circa 11 euro al mese.

Questo intervento, però, coprirebbe solo in parte il problema. Il costo della benzina e del disel è salito così tanto nelle ultime settimane che la spesa media degli italiani è attualmente di 160 euro al mese per il costo del carburante. Si aggiunga poi che il trend di aumenti si sta stabilizzando molto lentamente, e a fronte di 11 euro al mese di risparmio, l’aumento è pari a 36 euro al mese rispetto all’anno scorso per quanto riguarda la benzina, 44 euro al mese se si parla di disel. A fronte di quanto succede attualmente nel mondo, alcune catene di distributori hanno deciso di ridurre un poco il costo del carburante. Eni ha ridotto il costo del carburante di 3 centesimi al litro e la stessa cosa farà anche IP.