Pensione anticipata, se dimentichi la data del 1 Maggio perdi la tua opportunità

Scadenza importante quella del 1 maggio per chi vuole andare in pensione anticipata. Una specifica categoria dei lavoratori non può in alcun modo farsi sfuggire questa opportunità.

Le pensioni anticipate del 2022 sono molte e ben distinte in base alle categoria di lavoratori che ne possono fare uso. Una, in particolare, si rivela importantissima per la sua categoria, visto che in alcuni casi una pensione anticipata può essere la miglior cosa per la salute. Si parla, in questo caso, della pensione anticipata per i lavoratori che svolgono mensioni usuranti, ma solo per quanto riguarda il lavoro autonomo. Il 1 maggio, infatti, scade il termine per la domanda per la pensione anticipata di questa categoria per coloro che soddisfano i requisiti richiesti nell’anno 2023. l’INPS ha chiarito che il termine vale anche per i dipendenti privati che hanno svolto mansioni particolarmente gravose e hanno bisogno della pensione di anzianità.

Coloro che possono presentare domanda per questa pensione anticipata sono i lavoratori che hanno svolto attività usuranti o logoranti. Parliamo, quindi, di lavoratori che si occupano di linea catena, autisti di veicoli per il trasporto pubblico o di trasporto collettivo. Ci sono tuttavia dei requisiti da rispettare per poter arrivare a questa possibilità. Il lavoratore deve:

  • aver versato almento 35 anni di contributi;
  • i lavoratori dipendenti devono aver raggiunto un’età anagrafica di almeno 67 anni, per i lavoratori autonomi è sufficente l’anzianità di 63 anni;

Hanno la possibilità di andare in pensione anticipata anche altre categorie di lavoratori che svolgono mansioni pesanti:

  • Lavoratori occupati per un numero di giorni lavorativi pari o superiore a 78 all’anno;
  • Lavoratori occupati per un numero di giorni lavorativi da 64 a 71 all’anno (35 anni di contributi, 63 anni e 7 mesi di età anagrafica per i lavoratori dipendenti, 64 anni e 7 mesi per gli autonomi);
  • Lavoratori occupati per un numero di giorni lavorativi da 72 a 77 all’anno (35 anni di contributi, 62 anni e 7 mesi di età anagrafica per i lavoratori dipendenti, 63 anni e 7 mesi per gli autonomi);

La domanda per la pensione anticipata per lavori usuranti va presentata per via telematica, completa del modello AP45 e tutti i documenti richiesti, tramite il portale online dell’INPS entro il 1 maggio 2022. I criteri e ultieriori regole sono presenti sul sito dell’ente previdenziale, accessibile tramite SPID, CNS o CIE.