Risparmi in pericolo: quando è il messaggio di una banca a portarti via i soldi

C’è da fare molta attenzione a questi sms fake che stanno puntando ai risparmi dei correntisti Mps: come funziona la truffa

Le truffe per messaggio sul telefono sono sempre in agguato e pronte a mettere a rischio i nostri risparmi. Nel mirino di questo ultimo assalto ci sono i correntisti.

L’ultimo tentativo di phishing ha come bersaglio infatti i clienti di Monte dei Paschi di Siena, presi di mira dai truffatori con degli sms falsi siglati Mps. Bisogna fare molta attenzione perché in questi messaggi viene richiesto di fornire alcuni dei propri dati sensibili. In questo modo proveranno a svuotare il conto bancario dei malcapitati che non si renderanno conto della frode.

(Pixabay)

Risparmi, il testo dei messaggi truffa

Il primo obiettivo di questi hacker è quello di far rivelare al bersaglio le credenziali di accesso del conto, e questo succede anche con i clienti di Mps, usando la scusa di un rischio di violazione della sicurezza. Il testo di questi messaggi fasulli è stato subito riportato dall’associazione di consumatori Aduc, per avvertire tutti quanti.

Eccolo qui: “Banca Mps. La sua App. MPS risulta attiva ad un nuovo dispositivo a Lugano. Se non sei tu bloccalo al portale tinyurl.com/allert-MPS-login”. L’associazione riporta poi la testimonianza diretta di un bersaglio della truffa e analizza il messaggio evidenziando che il link rimanda a una url che non funziona. Spiega inoltre come comportarsi in questi casi.

Come funziona la truffa

C’è sempre da avere cautela perché il testo del messaggio può anche variare. L’unica cosa che non mancherà mai nell’SMS fake è il link al quale si chiederà di cliccare: questa è la cosa da non fare assolutamente. L’ignaro correntista verrà infatti reindirizzato a un sito in apparenza uguale a quello di MPS, dove in qualche modo si cercherà di strappargli la password.

A questo punto la truffa continua con una telefonata di un falso operatore bancario che tranquillizzerà la vittima chiedendole di dettargli la nuova password apparsa sul telefono. Queste truffe sono architettate in maniera sopraffina e l’unica cosa davvero importante e non seguire mai le indicazioni del messaggio.