Bonus casa, hai tempo fino al 31 dicembre

Bonus prima casa under 36: requisiti, agevolazioni e come accedere

Dal 26 maggio 2021 al 31 dicembre 2022 è possibile richiedere il bonus prima casa per gli under 36. Il Governo, grazie al Decreto Sostegni-bis 73/2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 maggio 2021, dà l’opportunità a chi ha meno di 36 anni di avere delle agevolazioni, sia sul fronte mutui che su quello delle imposizioni fiscali, sull’acquisto della prima casa.

Bonus prima casa under 36: requisiti

Per accedere al bonus prima casa under 36 sono essenziali i seguenti requisiti:

  • un’età inferiore ai 36 anni: cioè non deve ancora averli compiuti 36 nell’anno in cui richiede l’agevolazione;
  • un ISEE in corso di validità non superiore a 40.000 euro.

Oltre a tali requisiti basilari, il bonus prima casa under 36 viene riconosciuto solo in presenza di alcune specifiche condizioni relative all’abitazione da acquistare che dovrà rientrare nelle seguenti categorie:

  • A/2 (abitazioni di tipo civile);
  • A/3 (abitazioni di tipo economico);
  • A/4 (abitazioni di tipo popolare);
  • A/5 (abitazione di tipo ultra popolare);
  • A/6 (abitazione di tipo rurale);
  • A/7 (abitazioni in villini);
  • A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi).

Inoltre le agevolazioni spettano anche per l’acquisto delle pertinenze classificate nelle seguenti categorie catastali (ma limitatamente a una sola pertinenza per ciascuna categoria):

  • C/2 (magazzini e locali di deposito);
  • C/6 (per esempio, rimesse e autorimesse);
  • C/7 (tettoie chiuse o aperte).

Altra fondamentale condizione è il luogo in cui si trova l’immobile. Per usufruire infatti dei benefici, l’abitazione deve trovarsi nel territorio del Comune in cui l’acquirente ha la propria residenza.

Bonus prima casa under 36: le agevolazioni

Le agevolazioni previste dal bonus prima casa under 36 sono essenzialmente tre:

  • Niente imposta di registro e dalle imposte ipotecaria e castale;
  • Riduzione del 50% sugli onorari notarili;
  • il credito d’imposta (sugli atti soggetti ad IVA) pari all’IVA corrisposta, credito che poi potrà essere portato in diminuzione dalle imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute sugli atti e sulle denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito, ovvero potrà essere utilizzato in diminuzione delle imposte sui redditi delle persone fisiche dovute in base alla dichiarazione da presentare successivamente alla data dell’acquisto.

Altra agevolazione importante è quella relativa al Fondo Garanzia prima casa. Con l’attuale decreto, i requisiti per l’accesso sono meno stringenti del passato. La garanzia è che lo Stato si espone nella misura dell’80% per l’acquisto della prima abitazione.

Quando scade bonus prima casa under 36?

Il bonus prima casa under 36 è valido per tutti gli atti stipulati tra il 26 maggio 2021 ed il 31 dicembre 2022.