Ritiro della pensione, perchè questo mese dovrai attendere

L’INPS mette online il calendario delle pensioni di giugno 2022. Alcuni dovranno aspettare un giorno in più per avere la propria parte, ma sarà tutto finito nel giro di una settimana. Si parla anche del reddito di cittadinanza.

Il calendario di giugno del pagamento delle pensioni deve obbligatoriamente scontrarsi con le festività del 2 giugno. Cadendo di giovedì, la festività va ad interrompere i giorni di pagamento delle pensioni da parte dell’INPS di un giorno, allungando i canonici 7 giorni del calendario di pagamento delle pensioni a 9.

Il calendario delle pensioni di dipana, come di consueto, in 7 giorni lavorativi in cui si possono andare a ritirare le prestazioni pensionistiche allo sportello postale. Questo calendario vale soltanto per coloro che vanno a ritirare allo sportello, visto che chi ha scelto di essere pagato con il versamento direttamente sul conto corrente avrà la propria pensione versata tra venerdì 3 e sabato 4 giugno.

Per chi va all’ufficio postale a ritirare l’importo la situazione si fa leggermente più complessa. Il calendario ufficiale segue l’origine alfabetico dei cognomi ed p diviso in 7 giornate lavorative. Le giornate delle consegne sono qunque le seguenti:

  • Mercoledì 1 giungo: cognomi che iniziano per A – B;
  • Venerdì 3 giugno: cognomi che iniziano per C – D;
  • Sabato 4 giugno (mattina): cognomi che iniziano per E – K;
  • Lunedì 6 giugno: cognomi che iniziano per L – O;
  • Martedì 7 giugno: cognomi che iniziano per P – R;
  • Giovedì 8 giugno: cognomi che iniziano per S – Z.

Chi, invece, ha scelto come metodo di pagamento il ritiro dell’importo tramite sportelli ATM, può effettuare il prelievo in contanti tramite uno degli sportelli ATM Postamat negli stessi suddetti giorni.

Per quanto riguarda, invece, il reddito di cittadinanza, la data da tenere in mente è quella del 15 giugno. In questa data sarà ricaricata la carta del reddito a tutti coloro che devono ricevere la prima ricarica del beneficio o hanno rinnovato la domanda dopo i 18 mesi di beneficio previsti. Tutti gli altri, quelli, quindi, che ricevono la ricarica base del reddito di cittadinanza senza essere nelle categoria sopra citate, la ricarica avverrà il 27 giugno. A metà giugno sarà ricevuto anche il beneficio dell’assegno unico per i figli, per quelli che non lo hanno ricevuto insieme al reddito di cittadinanza. Tra il 10 e il 18 giugno, invece, avverrà l’accredito del bonus bebé, chiuso nel 2022, ma ancora valido per i bambini nati a fine 2021.