Risparmio sulla spesa: le migliori acque minerali a prezzo contenuto

Risparmiare anche sul carrello per il momento è una necessità per tanti: si può risparmiare anche sull’acqua minerale senza rinunciare alla qualità.

L’acqua è indispensabile alla sopravvivenza, ma anche questa ha un costo tra gli scaffali del supermercato. Qual è giusto scegliere? Quali tra le tante hanno una valida qualità e un prezzo contenuto?

A queste domande ha risposto il recente test di Altroconsumo, che ha analizzato e testato ben 38 tra le marche d’acqua più diffuse nei supermercati italiani. Insieme al test, l’associazione ha comunque comunicato che, se non si vuole comprare l’acqua già imbottigliata, quella del rubinetto è sicura da bere su tutto il territorio.

Scegliere l’acqua del rubinetto non solo fa risparmiare sullo scontrino del supermercato, ma si ‘risparmia’ anche sulla plastica, salvaguardando almeno in parte l’ambiente. Se invece si continua a preferire l’acqua imbottigliata, Altroconsumo consiglia di preferire le acque minerali imbottigliate in plastica riciclata.

Da evitare invece le più costose bottiglie in vetro, che secondo i dati ha un impatto maggiore sull’ambiente rispetto alla plastica: essendo il vetro più pesante i costi di trasporto e lavorazione sono maggiori, gli stabilimenti di imbottigliamento producono anche più anidride carbonica.

Ad oggi la regolamentazione europea sulla plastica prevede che in tutte le bottiglie deve essere presente almeno il 25% di pet riciclato, una percentuale che deve salire al 30% entro il 2025.

Acqua minerale in bottiglia: quale scegliere al supermercato?

Secondo Altroconsumo la migliore acqua minerale in bottiglia del 2022 è la Smeraldina naturale, in bottiglie da 1,5 litri. Il prezzo si aggira intorno ai 36 centesimi a bottiglia.

Al secondo posto invece troviamo la più famosa e pubblicizzata acqua Rocchetta naturale, sempre da 1,5 litri, ad un costo leggermente maggiore di 39 centesimi a bottiglia.

Subito sotto troviamo la Sorgesana, leggermente frizzante, con un costo di 50 centesimi a bottiglia. A pari merito con la Sorgesana anche la San Bernardo naturale, con un prezzo decisamente ridotto di 30 centesimi. A seguire la San Benedetto, a 46 centesimi e la Recoaro frizzante, 43 centesimi circa a bottiglia.

Chiudono la classifica l’Alpe Guizza naturale, con un prezzo medio di 30 centesimi a bottiglia e la più contenuta Lauretana naturale, a soli 18 centesimi a bottiglia. Tra tutte, dunque, quest’ultima è la migliore scelta per il suo rapporto qualità-prezzo.